Home Salute Con il Natale arrivano i chili di troppo, come smaltire le calorie...

Con il Natale arrivano i chili di troppo, come smaltire le calorie in eccesso

Chili di troppo per questo Natale? Prima di logorarsi con i sensi di colpa per aver mangiato tanto durante le feste natalizie, ebbene prepararsi in anticipo a bruciare le calorie. Un dimagrimento post Natale sarebbe la soluzione ideale, con poco, circa un ora di ballo è possibile smaltire più calorie di quanto si pensi. Secondo gli esperti , l’aumento di peso inizia già verso novembre ,spiega Andrea Strata, professore di nutrizione clinica all’Università di Parma,in questi periodi aumenta il consumo di alcool, dolci e cibi più ricchi di calorie, a ciò si aggiunge la mancanza di attività fisica , e i chili in eccesso iniziano a farsi sentire. Ma niente paura, sono necessari 40 minuti di passeggiata al giorno per mantenersi in forma, per aiutare il nostro organismo a bruciare i grassi che assimiliamo ogni giorno dieta-mediterraneamediante la nostra alimentazione. Se invece cerchiamo qualcosa di più immediato che al contempo ci diletti, bisogna lanciarsi in pista e ballare per meno di un ora. Ma quali balli sono più efficaci? Senza ombra di dubbio, i balli acrobatici come la break dance, che permettono il movimento anche delle braccia oltre gambe e corpo, serve tantissimo anche a rassodare, tantissimi suggerimenti anche per il rock and roll e i balli latini americani che ci aiutano tanto a lavorare sugli addominali. Se provassimo a quantificare per avere un idea più chiara , un piatto di lasagna corrisponde a circa 580 calorie, un bicchiere di vino rosso a 68 e una porzione di dolce a circa 400 calorie, il totale e più di 1700 calorie, solo per un pasto. Con il ballo acrobatico, si bruciano circa 100 calorie ogni 10 minuti. Quattro ore a settimana sono sufficienti per bruciare tante calorie e grassi , senza rinunciare alle prelibatezze natalizie .Ovviamente non bisogna mai esagerare , anche col cibo non rinunciare a nulla , mangiare tutto ma con parsimonia.

-> Camminare aiuta a dimagrire.
-> la dieta mediterranea per una pelle senza rughe.

La dieta mediterranea è un modello nutrizionale ispirato ai modelli alimentari tradizionali di tre paesi europei e uno africano delbacino del Mediterraneo: Italia (Cilento), Grecia (Coron), Spagna (Soria) e Marocco (Chefchaouen). La Dieta mediterranea è inclusa dal 2010 nella Lista dei patrimoni culturali immateriali dell’umanità di Italia, Marocco, Spagna e Grecia; dal 2013 tale riconoscimento è stato esteso anche a Cipro, Croazia e Portogallo.

Una revisione sistematica del 2011 ha dimostrato che la dieta mediterranea possa essere più efficace di una dieta povera di grassi nel determinare i cambiamenti a lungo termine per fattori di rischio cardiovascolare, come l’abbassamento del livello dicolesterolo e della pressione sanguigna.

Tuttavia, uno studio del 2013 della Cochrane Collaboration ha riscontrato prove limitate che una dieta mediterranea colpisca favorevolmente i fattori di rischio cardiovascolari.

Alimenti

  • Frutta e verdura: 6-12 porzioni al giorno.
  • Prodotti del grano: 4-6 porzioni al giorno.
  • Latte e latticini: 1-3 porzioni di prodotti lattiero-caseari a basso grasso al giorno.
  • Carne e alternative: 1-2 porzioni di carni bianche, pesce e frutti di mare al giorno.
  • Altro: consigliabile un bicchiere di vino rosso al giorno, olio extravergine di oliva
ACQUISTA SU EBAY
Io, lui e nessun altro - Romanzo sulla dipendenza affettiva