Home Calcio Milan ed Inter regine del mercato,ambizioni scudetto?

Milan ed Inter regine del mercato,ambizioni scudetto?

Calciomercato – Milan e Inter  sono le regine indiscusse del primo mercato estivo, venerdi entrambe le società hanno presentato i loto progetti sportivi futuri,  in mattinata, Silvio Berlusconi con il suo fido Galliani ha presentato alla stampa ed ai tifosi Sinisa Mihajlovic alla guida di un Milan convincente e rinnovato, sia negli intenti che nell’organico. Nel pomeriggio, è toccato alla coppia Erick Thohir e Roberto Mancini, porre i nuovi obbiettivi stagionali da presentare ai tifosi.

Una doppia presentazione che per quanto non sia stata voluta, ma solo casuale ha prodotto un effetto particolare, una rinascita del calcio Milanese, sceso a braccetto in piazza per rilanciare nuovamente il calcio Milanese ad altissimi livelli. La voglia di lottare per lo scudetto per una volta non è stata accantonata per scaramanzia, ma palesemente dichiarata negli obbiettivi  e sbandierata anche con eccessiva enfasi, proprio a dimostrare che questa volta Milan e Inter ci vogliono essere e fanno sul serio.

Dunque le Milanesi fanno sul serio Il Milan ha presentato,Sinisa Mihajlovic, un mister grintoso , con tanta esperienza sia sul campo che dietro le quinte, capace di dare la spinta decisiva ad una socieà che con Pippo Inzaghi aveva smarrito la propria identità. Il Milan per rinascere aveva necessariamente bisogno di ordine e disciplina e solo uno con il carattere di ferro come Sinisa Mihajlovic avrebbe potuto far raggiungere questo obbiettivo, inoltre dopo alcuni anni finalmente si parla di mercato e non più di comproprietà o scadenze di contratto, una squadra che settimanalmente sta crescendo in tutti i reparti..o quasi, il solo neo al momento resta la difesa, va assolutamente rinforzata.

Un anno in più insieme: a differenza del Milan, i nerazzurri hanno dalla loro parte una conoscenza già abbastanza approfondita dell’idea di calcio di Roberto Mancini. E’ vero, dal suo arrivo datato 14 novembre 2014 non si è visto un gioco scintillante e un’intesa perfetta tra i giocatori, ma è altrettanto vero che il Mancio ha avuto già la possibilità di sperimentare molto e, forse, di trovare l’assetto giusto per il suo progetto di gioco.

Difesa ok: dagli errori si impara, e non si può ceto dire che l’Inter non stia cercando di rimediare. Il buco nell’acqua con Vidic e le lacune di Ranocchi e Jesus avevano evidenziato che la difesa fosse il reparto a cui apportare le maggiori modifiche. Montoya, Miranda e Murillo: il Mercato (con la M maiuscola) è corso in aiuto. Per vincere bisogna anzitutto prendere pochi gol