Home Calcio Milan, gran colpo in attacco, dallo Shakhtar preso Luiz Adriano

Milan, gran colpo in attacco, dallo Shakhtar preso Luiz Adriano

AC MILAN comunica di avere acquisito in data odierna a titolo definitivo da F.C. Shakhtar Donetsk il calciatore Luiz Adriano che ha firmato un contratto con scadenza 30 giugno 2020.

Alla vigilia della presentazione ufficiale di Mihajlovic, il Milan piazza il secondo colpo sul mercato estivo, soprattutto un acquisto in prospettiva per l’attacco futuro. L’a.d. rossonero Adriano Galliani ha infatti perfezionato l’acquisto dell’attaccante brasiliano Luiz Adriano a titolo definitivo dallo Shakhtar Donetsk, al club vanno 8 milioni di euro, l’attaccante ha firmato un contratto fino al 2020.Dunque è ufficiale da questa sera, Luiz è il secondo innesto dopo Bacca in arrivo tra le fila del nuovo tecnico serbo. Il brasiliano sarà immediatamente disponibile.
LA NOTA — La trattativa ha avuto un’accelerata significativa proprio in questa caldissima giornata milanese. Galliani ha strappato l’accordo con l’agente del giocatore e dopo ha ottenuto il via libera anche dallo Shakhtar Donetsk al tesseramento immediato, senza attendere dicembre. “Il Milan comunica di avere acquisito in data odierna a titolo definitivo dallo Shakhtar Donetsk il calciatore Luiz Adriano – si legge sul comunicato del club rossonero – che ha firmato un contratto con scadenza 30 giugno 2020. Il calciatore si aggregherà alla squadra nei prossimi giorni”.
Luiz allo Shakhtar Donetsk

Il 2 marzo 2007 la squadra ucraina dello Shakhtar Donetsk riesce ad acquistarne l’intero cartellino per una cifra pari a circa 3 milioni di euro.

Con la sua nuova squadra ha subito vinto il titolo nazionale, mentre l’anno successivo ha conquistato laCoppa UEFA; proprio in quest’ultima competizione si è reso protagonista nella finale segnando il gol del momentaneo vantaggio contro i tedeschi del Werder Brema.

PUBBLICITÀ

Il 20 novembre 2012 segna un gol controverso, in occasione della partita contro il Football Club Nordsjælland in trasferta: il pallone che Willian cerca di restituire alla squadra di casa, viene intercettato dal brasiliano che segna il gol del momentaneo 1-1. Questo porta l’UEFA ad aprire il giorno seguente un provvedimento disciplinare nei suoi confronti. Il 27 novembre sul sito dell’UEFA viene comunicata una sanzione nei confronti del calciatore brasiliano con un turno di squalifica per violazione dei principi di condotta sportiva. La sanzione viene scontata in occasione della partita tra Shakhtar Donetsk e Juventus.

Il 21 ottobre 2014 realizza cinque gol (due su rigore) contro il BATE a Borisov (0-7), sfida valida per la fase a gironi della Champions League, eguagliando ilrecord di reti segnate in una partita di Champions League diventando così il 13º giocatore a riuscirci. Inoltre è riuscito a realizzare la tripletta più veloce nella competizione (in soli 7′) e a diventare il miglior marcatore di sempre nella storia dello Shakhtar Donetsk con 117 gol, superando Andriy Vorobey fermo a quota 114.

TERZO COLPO — A questo punto, diventa ancora più interessante la vigilia della presentazione di Mihajlovic prevista domani a Casa Milan alle 10.30 e alla quale parteciperà anche il presidente Silvio Berlusconi. Sarà l’atto ufficiale con il quale comincerà il nuovo e ambizioso cammino rossonero. Il mercato ha già consegnato al tecnico serbo tre rinforzi ufficiali, Bertolacci, Bacca e Luiz Adriano, e nuovi colpi tra il centrocampo (José Mauri molto vicino) e la difesa sono in canna. Senza dimenticare il grande sogno chiamato Ibrahimovic. Di argomenti domani ce ne saranno: il Milan è partito a razzo.

PUBBLICITÀ