Al cinema “Power Rangers” lancia il personaggio LGBT e la disabilità

Una rivisitazione tra Spiderman di Sam Raimi e Breakfast Club.

Cinema – Power Rangers di nuovo nelle sale cinematografiche, è un marchio che esiste da decenni e che si è andato trasformando negli anni. Tutto è cominciato in Giappone con la serie live-action “Super Sentai” che fin dal 1975 ha raccontato le imprese di una squadra di super eroi colorati che lottano contro mostri pazzeschi dotati di armi incredibili. I Power Rangers sono sbarcati sulla TV americana nel 1993 con una serie ambientata nella fittizia cittadina di Angel Grove, in California, dove cinque adolescenti un po’ “particolari”, ognuno dei quali caratterizzato da un proprio colore e potere, sono scelti per sconfiggere una potente e malvagia strega aliena.

Nella nuova versione rivisitata dagli autori  Power Rangers, sembra kitsch, ma la sua originalità deriva dall’introduzione cinematografica dei personaggi : dai LGBTQ e i supereroi autistici. Power Rangers è la nuova pellicola che da Venerdì vedremo nelle sale cinematografiche.

E’  un peccato che i nostri nuovi Rangers non possono trasformarsi fino a quando non riescono  a conoscere realmente l’altro”. Il film è una versione aggiornata dello show, che conoscono molti adolescenti con l’atteggiamento dell’ aspettare.

I nuovi Power Rangers scoprono che un nemico della precedente generazione di Power Rangers, Repulsa (Elizabeth Banks, “The Lego film” e “The Hunger Games”) è tornato e, insieme, deve salvare il mondo.

La Federazione Russa  ha classificato il nuovo film Power Rangers, limitando la visione ai minori per via del tema  LGBTI. E in questo senso,  che questi cinque ragazzi  che vedremo sul maxi schermo sono “più facilmente riconoscibili di numerosi supereroi che vedi che sono adulti e miliardari e scongelati super-soldati della seconda guerra mondiale”.

La Trama

Nell’immaginaria cittadina di Angel Grove, cinque adolescenti ribelli con problemi di integrazione, vengono scelti dal Destino per vestire i panni della nuova generazione di Power Rangers, guerrieri mascherati chiamati a proteggere la terra dalle forze del male. Il male, questa volta, si presenta sotto le avvenenti sembianze della potente strega intergalattica Rita Repulsa che, sconfitta dalla vecchia squadra di eroi, è in cerca di vendetta. Grazie alle incredibili capacità acquisite e all’aiuto indispensabile del mentore Zordon, i ragazzi capiscono che l’unico modo per difendere il pianeta dagli attacchi alieni è unire le forze e fidarsi l’uno dell’altro.

Il casting

Il casting è perfetto con Naomi Scott, Ludi Linn, e Becky G, “Power Rangers” mantiene l’essenza delle sue origini in quanto è piuttosto piacevolmente folle.

I produttori descrivono il film come un incrocio tra Spiderman di Sam Raimi e Breakfast Club.