Home RUBRICALAB 8 marzo, la giornata internazionale della donna

8 marzo, la giornata internazionale della donna

La storia dell’umanità è un susseguirsi di guerre, di stragi, di estenuanti lotte per il predominio di popoli su altri popoli o, per meglio dire, di uomini ambiziosi su altri uomini potenti. E nonostante l’antico adagio che “la storia è maestra di vita”, gli uomini continuano di frequente a ripetere gli stessi, clamorosi errori. Basti solo pensare all’ormai leggendaria crudeltà di popoli antichi quali, per esempio, gli Assiri e i Babilonesi, anche se vi è subito da rilevare che nessuna etnia è stata immune dalla crudeltà e dalla ferocia sia per ragioni offensive, sia per motivi più legittimamente difensivi. Sembra proprio che la violenza faccia parte integrante della natura umana e l’uomo continua ad essere sostanzialmente combattuto fra il desiderio di pace ed un’indefinibile, spesso sfrenata volontà di prevaricazione, di affermazione dispotica della sua presunta superiorità su altri uomini, sugli animali, sulla natura stessa e sulle donne. La nostra società è per davvero schizofrenica! Esistono uomini agnelli travestiti da lupi, uomini violenti che sfogano istinti animaleschi in sconcertanti atti di violenza perfino fra le pareti domestiche contro le compagne di vita. Le donne si vedono vittime brutalizzate in violenze di ordine morale, fisico e psicologico da uomini con l’anima seppellita in sepolcri anneriti. L’uomo violento raggiunge il suo scopo di sottomissione della partner facendola sentire incapace, debole, impotente, totalmente dipendente da lui. Isolamento, intimidazioni, minacce, ricatto dei figli, aggressioni fisiche e morali si avvicendano spesso con una fase di relativa calma, di false riappacificazioni con l’obiettivo di confondere la donna e indebolirla ulteriormente. Stiamo vivendo un periodo storico attraversato da una crisi dei valori senza precedenti ma, nella personale vita quotidiana, ognuno potrebbe fare molto per edificare un mondo di pace, un mondo dove la sensibilità è dolcezza e carezza alla propria esistenza per rispettare quella altrui. Domenica è 8 marzo, la giornata internazionale della donna. Uomini rispettate le DONNE sempre… lasciate le mimose sugli alberi perchè in casa, dopo un pò, fanno cattivo odore!

PUBBLICITÀ