Home Calcio Mihajlovic debutto vincente e bel gioco, battuto il Perugia in Coppa Italia

Mihajlovic debutto vincente e bel gioco, battuto il Perugia in Coppa Italia

Milan-Perugia 2-0, gol di Honda e Luiz Adriano: debutto vincente di Mihajlovic

Il trequartista Asiatico e l’attaccante brasiliano firmano il passaggio del turno: Sinisa esordisce con una prestazione convincente, impreziosita dalle giocate di qualità degli attaccanti

Buona la prima, l’era Mihajlovic parte con il piede giusto, non solo nel risultato ma soprattutto nel gioco di squadra, lo stesso Carlo Ancellotti iniziò la sua gloriosa carriera rossonera battendo il Perugia 1-0 in Coppa Italia, se la cabala ha un ruolo importante nella carriera sportiva il Serbo inizia sicuramente con tutti i favori.
Soffermarsi sul valore dell’avversario,il Perugia, che comunque rimane una dignitosa squadra di serie B snaturerebbe la buona prestazione dei rossoneri, compatti, precisi e attenti a seguire le direttive del sergente Mihajlovic, sempre pronto a richiamare i suoi ad ogni sbavatura. Un ritrovato Honda i lampi di classe degli attaccanti e soprattutto una ritrovata organizzazione che ormai mancava da tempo sono un chiaro segnale di cambio rotta, la mano di Mihajlovic è evidente, inversione di rotta totale rispetto agli ultimi due anni fallimentari.
I rossoneri vincono 2-0 contro un buon Perugia e guadagnano l’accesso al quarto turno di Coppa Italia contro il Crotone, altra compagine di serie B. Le reti entrambe nel primo tempo ,una doppi invenzione: la prima (al 10′)  un velo di Luiz Adriano che libera davanti al portiere Honda davanti ; la seconda (al 28′) è di Carlos Bacca che proprio con un colpo di tacco consente ancora a Honda di regalare a Luiz Adriano l’assist del 2-0. La gara è stata in totale controllo rossonero, atteggiamento solido, belle giocate, i nuovi acquisti si sono integrati benissimo e soprattutto Mihajlovic è riuscito a formare il carattere che ormai il Milan aveva perduto, si percepisce fin da subito come i calciatori rossoneri giochino tutti con la massima concentrazione, sempre sulla palla senza paura di sporcarsi la maglietta, la voglia di rilancio e riscatto per alcuni è alta, domenica prossima inizia il campionato, il primo ostacolo per misurare le potenzialità del nuovo Milan sarà la Fiorentina, l’atteggiamento sembra quello giusto tra qualche settimana sapremo se anche i risultati lo saranno.