Home Scienza e Tech Facebook lancia la pubblicità nei video e corteggia gli editori

Facebook lancia la pubblicità nei video e corteggia gli editori

Facebook lancia l’ennesima sfida a YouTube. la visualizzazione di video è sempre più crescente su Facebook e il social network vuole dare una svolta economica a questo metcato cercando di monetizzare sperimentando inserzioni che funzionino come break pubblicitari tv, offrendo ai creatori di contenuti una parte dei ricavi ottenuti dalle inserzioni sui loro filmati. A riportare la notizia il Wall Street Journal, secondo il quale tra i media già accertati ci saranno NBA, Fox Sports, Funny or Die e Tastemade.

Facebook, dubque da quest’autunno, terrà per sé il 45% dei ricavi pubblicitari e dividerà il resto tra gli editori. La mossa a sorpresa del colosso americano, ha due scopi fondamentali, io guadagno e il cercare di tenere più incollati al social i propri utenti,il vantaggio di questa nuova mossa è evidente, su youtube l’utente deve cercarsi il video, su facebook invece saranno mostrati nei flussi di post e notizie a una platea potenziale di un miliardo e 300 milioni di persone.
La compagnia guidata da Mark Zuckerberg si avvia a testare una nuova opzione di video consigliati e nuove opportunità per gli inserzionisti. Dopo che un utente guarda un video, spiega il Wsj, il social gli mostrerà filmati aggiuntivi che possano interessarlo, inframmezzati da video pubblicitari. Un portavoce ha spiegato che Facebook non ha ancora deciso come organizzare l’offerta pubblicitaria ma le prime reazioni degli inserzionisti sono state positive, in particolare interessati al fatto che gli spot finiscano dentro video potenzialmente di qualità e non in messaggi o fuori da contesto nel News Feed.