Home Scienza e Tech Facebook la rivoluzione che guarda al futuro: tra 5 anni solo video...

    Facebook la rivoluzione che guarda al futuro: tra 5 anni solo video e addio al testo

    Facebook: in 5 anni addio al testo scritto, sarà solo video e foto

    Facebook ha cambiato il modo di intendere il web, di vivere internet, esattamente come accadde con la rivoluzione lanciata da google con il suo immenso motore di ricerca, anche il colosso dei Social sta segnando una linea invalicabile, un confine tra la vita reale e quella virtuale. Oggi,tra profili fake e reali, sul social americano sono iscritti oltre 1,6 miliardi di persone, è presente in 70 paesi nel mondo ed è praticamente impossibile che nessuno non lo abbia mai sentito nominare almeno una volta nella propria vita. Nasce nel 2004, dalla mente di un giovane Mark Zuckerberg, talento informatico di primissimo livello, nel giro di 2 anni annienta tutti i concorrenti in circolazione, uno su tutti myspace. Perchè Facebook ha avuto questo enorme successo? Principalmente perchè consentiva a tutti di sapere di tutti, dal vicino di casa, all’ex fidanzata, dall’amico timido che sulla bacheca diventava un leone, alle debolezze invece dell’amico “macho”. Insomma Facebook ha creato un nuovo standard sociale. Ma non solo, con il passare degli anni, è diventato più adulto, ha innovato, ha lanciato idee concrete, guardando sempre al futuro e mai al passato, esattamente gli errori che hanno fatto all’epoca i competitors, fermarsi al presente, senza avere un concetto sociale programmato con più ampio raggio negli anni.

    La rivoluzione di facebook, parte come al solito, da facebook!
    Il colosso dei social, forte dei suoi 1,65 miliardi di utenti, può decidere come e quando stravolgere il mercato, inventare e rilanciare nuove idee, senza il timore di rimanere indietro, considerata la sua ormai infinita ascesa. Su Facebook oramai si scrive sempre di meno, la timeline è praticamente invasa solo da foto e soprattutto video, il classico “stato”, sotto forma di scrittura, oramai è diventato obsoleto. Ed è proprio questo il nuovo futuro targato facebook. Il mondo si evolve, cosi come la tecnologia e il modo di socializzare sta mutando, pare evidente come Whatsapp e facebook messenger siano diventate i motori principali di una comunicazione rapida ed efficace. Gli amici, nemici o semplici curiosi ne hanno abbastanza del classico messaggio pubblicato in bacheca, spesso forzato proprio perchè visibile a tutti, dunque poco reale, quello che gli utenti cercano sono contenuti multimediali, che siano le foto delle vacanze o ancor meglio video, personali o virali in giro per la rete. Ed ecco che entro 5 anni il social network più seguito al mondo potrebbe cambiare rotta e puntare soprattutto sui video. A prevedere questa ennesima ricoluzione non è un pinco-pallino qualsiasi, ma Nicola Mendelsohn, vice presidente del popolare social network per Europa, Medio Oriente e Africa, che nel corso del meeting Most Powerful Women International Summit organizzato da Fortune, ha illustrato alle businesswomen in che direzione sta andando il social network. Secondo Mendelsohn, i video ormai sono il futuro della comunicazione e dell’intrattenimento, gli utenti li cercano come l’acqua nel deserto. D’altronde come dargli torto, i numeri sulle visualizzazioni video, sono incredibili, ogni giorno su facebook vengono visualizzati 8 miliardi di video, basti pensare che solo due anni prima non si raggiungeva 1 miliardo, questo incremento esponenziale è dovuto anche al lancio della nuova funzionalità delle dirette in streaming di Facebook Live, inaugurate dallo stesso Mark Zuckerberg, che ne ha fatto ricorso anche per parlare con gli astronauti a bordo della Stazione spaziale. La stessa Snapchat,  si è adeguata ai bisogni degli utenti, il social dei giovani era nato per trasmettere contenuti fantasmi, chat e foto, che scompaiono dopo alcune ore, ma ora la sua forza sono i video, ad oggi su snapchat vengono visualizzato 10 miliardi di video al giorno, superando proprio il colosso blu!
    «Il miglior modo per raccontare una storia ai tempi d’oggi è il video, fornisce molte informazioni in pochissimo tempo», ha aggiunto Mendelsohn. Il testo è in declino, ha spiegato, mentre gli utenti di Facebook guardano una media di 100 milioni di ore di video al giorno sui dispositivi mobili. «Agli utenti piace molto il `dietro le quinte´ che offre Facebook Live, un fenomeno grande e veloce che nell’area Emea (Europa, Medio Oriente e Africa, ndr) conta 433 milioni di utenti». Inoltre, i video di Facebook Live, secondo Mendelsohn, ricevono dieci volte in più di commenti rispetto a quelli pre-registrati con un «coinvolgimento ben maggiore» degli utenti.

    adv