Calciomercato, la Roma punta su Perotti del Genoa

Giallorossi molto vicini al sostituto di Iturbe finito in Inghilterra. C’è l’accordo con il Genoa per Perotti: 12 milioni di euro bonus compresi. L’affare sembra ormai fatto ma non è stato ancora formalizzato: prima i gialloblù vogliono prendere un sostituto. Il primo obiettivo è Alessio Cerci. Per questo motivo Walter Sabatini tiene calde anche le altre piste El Shaarawy e Lens.Per chiudere la trattativa infatti, si attende soltanto che il Genoa trovi un degno sostituto dell’argentino, desideroso di respirare l’aria nuova di una piazza grande.
Ma chi è Perrotti? Perrotti, soprannominato El Monito è un calciatore argentino di origini italiane, centrocampista del Genoa. Esterno sinistro, si distingue per velocità e dribbling caratteristiche peculiari in campo. Il 30 giugno 2014 effettua a Genova le visite mediche, in attesa di firmare il contratto che lo legherà alla squadra italiana del Genoa. Il successivo 2 luglio viene annunciato il suo trasferimento e firma per la squadra rossoblù un contratto quadriennale. Il 30 luglio in occasione dell’amichevole tra Genoa e Savona terminata 3-1 segna la sua prima rete in Italia. Gioca la sua prima partita ufficiale con la maglia rossoblù il 24 agosto nella gara in trasferta, valevole per il terzo turno preliminare della Coppa Italia, vinta 1-0 contro il Lanciano. Il suo esordio in campionato avviene il successivo 31 agosto, alla prima giornata, nella gara interna contro il Napoli. Segna il suo primo gol in serie A il 5 ottobre 2014, firmando il momentaneo 1-0 nella partita che il Genoa ha vinto per 2-1 contro il Parma al Tardini. Il 9 febbraio, in occasione della vittoria esterna per 1-0 contro la Lazio, segna il gol partita realizzando il rigore concesso per l’atterramento in area di Niang da parte di Marchetti. Si tratta dell’ottava vittoria consecutiva del Genoa contro i biancocelesti. Il 15 febbraio segna nella partita vinta dal Genoa 5-2 contro l’Hellas Verona. Conclude la sua stagione il 27 aprile, quando emerge che il calciatore argentino, infortunatosi il giorno precedente in occasione del match vinto 3-1 contro il Cesena, ha subito una lesione di secondo grado della giunzione miotendinea dei flessori, con interessamento del bicipite femorale e del muscolo semitendinoso.Il 4 ottobre 2015 segna su rigore il gol del pareggio contro l’Udinese, nonché il suo primo gol della seconda stagione in rossoblù. L’ufficialità però dovrebbe arrivare solo tra una decina di giorni. Intanto la corsa ai rinforzi è iniziata chissà quali nomi spunteranno nella rosa della società giallorossa.