Home Avellino Calcio Avellino, quando Iannuzzi disse a Millesi: “Tu non sei il mio capitano”

Avellino, quando Iannuzzi disse a Millesi: “Tu non sei il mio capitano”

29 Marzo 2014: I calciatori dell’Avellino non salutano i tifosi a fine partita dopo la vittoria sul Cittadella, un successo che valeva la salvezza. La Curva Sud non ci sta e dopo il mancato saluto da parte della squadra, costringe la stessa a rimanere allo stadio per diverso tempo. Nel post gara Franco Iannuzzi, tra i massimi rappresentanti del tifo biancoverde, affrontò duramente soprattutto Francesco Millesi, allora capitano dell’Avellino. Volarono parole grosse, con il catanese che giustificava il mancato saluto per i fischi ricevuti tra il primo e il secondo tempo della gara. Il membro della Curva Sud, allora mise le cose in chiaro, rivolgendosi a muso duro con Millesi: “Avete mancato di rispetto a tutta la tifoseria. Tu non sei il mio capitano.”

Questo il video dell’allora confronto registrato da Lvs Linea Verde Sport:

PUBBLICITÀ

Nell’ambito dell’inchiesta di questi giorni che riguarda gli allora tesserati biancoverdi Izzo e Millesi, Franco Iannuzzi a SportChannel, ha parlato della vicenda calcioscommesse: “Le indagini sono ancora in corso, ma noi ci siamo rimasti davvero male. Queste vicende non fanno bene al calcio, anzi allontanano ancora di più la gente dagli stadi. Chi ha sbagliato deve pagare, perchè questi mercenari non possono rovinare il mondo del calcio. Ci vogliono provvedimenti seri. Da parte nostra vogliamo solo uomini che rispettino i propri tifosi. Da tifoso, però, posso solo affermare che non abbiamo alcun tipo di rapporto con questi calciatori. Spero che l’Avellino come società possa mostrarsi estranea ai fatti, come sono sicuro che sia”.

Iannuzzi ha salutato i tifosi e ha dato un voto stagionale alla sua tifoseria: “La Curva Sud per me merita sempre il massimo:10.”