Home Avellino Calcio Avellino, altro che tregua: Taccone contestato a Serino, nel mirino anche De...

Avellino, altro che tregua: Taccone contestato a Serino, nel mirino anche De Vito

La contestazione continua. Nella giornata di ieri, Walter Taccone aveva chiesto una tregua al tifo organizzato, dopo lo striscione posto praticamente sotto casa sua, rimosso poco dopo dalle Forze dell’Ordine. Appello inutile perchè nella notte, all’esterno dello stadio Partenio-Lombardi, è stato esposto uno striscione a carico del direttore sportivo biancoverde Enzo De Vito. “Ma quale direttore, torna a fare il ristoratore. De Vito Vattene.” Striscione naturalmente firmato Curva Sud. Intanto la protesta non si limita solo in città, aria tesa anche in provincia: nel territorio serinese sono spuntati altri messaggi contro la proprietà Taccone: “Stupide promesse, soliti inganni: Zio Paperone ti conosciamo da anni” Tutto ciò a ridosso di una partita fondamentale, quella di domani contro il Pisa di Gattuso. Il clima è infuocato e il Presidente Walter Taccone ha già annunciato che non sarà in tribuna perchè impegnato a Vienna.