Xherdan Shaqiri a Milano | Mancini soddisfatto

Shaqiri – Colpo Xherdan Shaqiri per l’Inter. Grande acquisto per il presidente Erick Thohir che preleva dai tedeschi del Bayern Monaco il calciatore svizzero, di origine kosovara. Dopo l’arrivo di Lukas Podolski, altro colpo “internazionale” per i nerazzurri, che vanno a rinforzare un reparto avanzato che sta diventando sempre più importante. Il calciatore arriva in prestito fino a giugno per 2mln, diritto di riscatto fissato a 15mln. Il nazionale svizzero lascia il club anche a causa della folta concorrenza (Ribery, Robben, Gotze gli altri campioni che giocano nel suo stesso ruolo) e va a rinforzare, e di tanto, l’attacco dei nerazzurri, per la gioia del tecnico Roberto Mancini, e di tutti i tifosi dell’Inter.

Arrivo previsto in serata a Milano, domani visite mediche e firma sul contratto. Mancini potrebbe già convocarlo per la sfida contro il Genoa, prevista domenica alle 12.30 allo stadio San Siro. I tifosi sono entusiasti per un colpo davvero importante per il presente e per il futuro nerazzurro. Ricordiamo che il calciatore è un classe 1991 ed ha già diversi titoli in bacheca, vinti tra il Basilea ed il Bayern Monaco, tanta esperienza in campo internazionale anche con la sua Svizzera. Prende forma il 4-2-3-1 che è stato nelle idee del tecnico Mancini fin dal suo arrivo nerazzurro. Con l’altro importante acquisto di Podolski, sono numerose le alternative a disposizione del tecnico nel reparto avanzato. Attacco che potrebbe essere orfano di Osvaldo, dopo la “sfuriata” di domenica che il calciatore ha avuto con Mauro Icardi. Shaqiri a destra, Kovacic o Hernanes centrale, Podolski o Palacio a sinistra ed Icardi come centravanti, un reparto offensivo che non ha nulla da invidiare agli attacchi delle altre “big” italiane.
Il “Mancio” non si accontenta e chiede ulteriori sforzi per la sua “campagna di rafforzamento”. Serve al mister un centrocampista centrale, Diarra e Lucas Leiva i nomi più gettonati, e magari qualche ritocco nel reparto difensivo, visto lo scarso rendimento dei difensori dall’inizio del campionato.