Home Spettacoli X Factor 2015, con Skin e la rivoluzione delle Band

X Factor 2015, con Skin e la rivoluzione delle Band

X Factor 2015 – La quinta edizione di X Factor targata Sky(la nona italiana) prenderà il via giovedì 10 settembre, il talent musicale rilanciato in grande stile da Sky si appresta a debuttare ufficialmente in prima serata dopo aver effettuato le selezioni come di consueto in giro per l’Italia.

Confermato alla guida del programma Alessandro Cattelan, presente dall’inizio, al suo fianco quest’anno ci sarà l’amatissima Mara Maionchi che da prime indiscrezioni dovrebbe occuparsi delle interviste dei provinanti in zona Backstage, in questa edizione sono stati 25.000 gli aspiranti cantanti ma solo in 12 sono stati ammessi al live show per giocarsi il contratto discografico da ben 300mila euro.. Lo scorso anno il programma ebbe ascolti record, con oltre 1,2 miliomi di spettatori di media a puntata  e 2 milioni per la finale.
Novità per quanto riguarda la giuria, come gia anticipato nel mese di marzo, ci saranno due conferme e due nuovi ingressi, tornano a sedere dietro al banco l’ottimo Mika ed il rapper Fedez, mentre si aggiungono la star internazionale Skin, cantante inglese e leader del gruppo rock Skunk Anansie e soprattutto il graditissimo quanto atteso ritorno dopo due anni di assenza dei Elio (di Elio e le storie tese)

I due nuovi arrivi sostituiranno Morgan in giuria da 7 edizioni , e la Cabello entrata lo scorso anno in sostituzione di Simona Ventura, per la prima volta in 9 edizioni ci saranno 4 giudici provenienti dal mondo musicale.

Simon Cowell, creatore del format, sceglie l’edizione italiana per lanciare per la prima volta nel mondo di X Factor i “complessi”, come li chiama Elio. “Questo mi ha spinto a tornare – dice il leader de “Le storie tese” – la mia vita è collaborare con la gente e stare sul palco. E la band è tutto questo. Alle sole voci per me manca qualcosa di importante”. Altra novità il numero delle audizioni. Salgono a sei le puntate dedicate alle selezioni on the road in giro per l’Italia, in onda 72 ore dopo, in chiaro, su MTV e Cielo.

Musica dal vivo soprattutto per uno come Elio, per il quale questo elemento lo avrebbe convinto a riprendersi il posto in giuria: “Faccio parte di un complesso – ha fatto notare – e quindi la mia vita è collaborare, stare sul palco e vivere con altra gente. I gruppi di sole voci mi lasciavano sempre con l’impressione che mancasse una parte importante. Inoltre, l’X Factor che si fa in Italia da un pò viene visto in tutto il mondo come centro dove si sperimentano nuove cose, questo mi fa sentire di essere dentro qualcosa di importante”.

PUBBLICITÀ