Home Attualità Vento di novita’ e pioggia di fondi per il Centro Storico di...

Vento di novita’ e pioggia di fondi per il Centro Storico di Avellino

Uno stanziamento di sedici milioni di euro e’ il frutto dell’accordo di programma tra Regione e Comune di Avellino per l’attuazione del PICS (Programma Integrato Citta’ Sostenibile). E’ stato sottoscritto dal Sindaco di Avellino e dal Governatore della Campania De Luca ma, a dir il vero, il programma era partito gia’ due anni orsono con la Giunta Foti, che ne aveva indicato la strategia realizzativa.

Godranno di questa ventata di novita’ e di un discreto flusso di finanziamenti (con agevolazioni fino al 70% a fondo perduto) anzitutto il Centro Storico e l’immediata periferia, per troppi anni trascurata. Per cui saranno valorizzate sia la zona Est, ossia l’area che comprende via Francesco Tedesco, piazza Castello e lo slargo San Generoso con l’omonimo convento, l’edificio delle Stigmatine ed il Parco Santo Spirito; sia la zona Ovest ove e’ prevista la rivalutazione di Viale Italia con 500mila euro, la realizzazione di un Centro Servizi a Valle e di ”Appartamenti Sociali”, per il quale saranno destinati 1,8 milioni di euro; altri 2,7 milioni saranno utilizzati per la realizzazione di una struttura all’avanguardia per la ricerca sulle devianze dello sviluppo e sulle disabilita’ della prima infanzia, collegata con il Centro per l’Autismo.

PUBBLICITÀ

Nel centro storico l’edificio della Dogana avra’ le maggiori trasformazioni: con 3,5 milioni di euro si allestira’ una sala polifunzionale di 250 posti ove sara’ possibile fare formazione, convegni ed eventi. Ivi ci saranno anche tre sale per dibattiti culturali e riunioni oltre che un Punto Informativo per giovani e servizi alle imprese. Anche la Casa della Cultura Victor Hugo avra’ una massiccia valorizzazione diventando un punto di riferimento culturale. Con due milioni di euro a disposizione saranno resi piu’ accessibili il Centro Studi e la biblioteca che vanta una dotazione di 50mila volumi.

Villa Amendola disporra’ di 160mila euro che permetteranno il completamento dell’ultimo piano dell’edificio ed il miglioramento dell’orto botanico. Alla Casina del Principe con 100mila euro si realizzeranno opere necessarie al completamento del secondo piano che ospitera’ l’Azienda di promozione Turistica dell’Area Vasta di cui Avellino e’ capofila. Il Palazzotto, che ospita la scuola elementare Regina Margherita dal 1920, avra’ un budget di 800mila euro per adattare i suoi ampi locali a centro convegni, eventi culturali e musicali. Ma con i fondi Pics solo alle opere edili, ma con il progetto Creo e Innovo e una dotazione di 2,1 milioni di euro si dara’ l’opportunita’ di cerare nuove imprese o potenziare le esistenti privilegiando le attivita’ artigianali e innovative.