Serbia, Vucic vincitore, con oltre due milioni di voti

BELGRADO – Il premier Aleksandar Vucic si è dichiarato vincitore delle presidenziali in Serbia, affermando di aver ottenuto più di due milioni di voti. «Sono molto orgoglioso di aver conseguito una vittoria pulita e incontestabile», ha dichiarato Vucic parlando in serata al suo quartier generale a Belgrado, alla presenza di decine di sostenitori, collaboratori, dirigenti del suo partito Sns e vari ministri e esponenti del suo governo.

Pobeda, pobeda’ (Vittoria, vittoria) hanno scandito i presenti applaudendo.

«Ringrazio tutti quelli che mi hanno dato fiducia», prosegue Vucic che ha voluto salutare e ringraziare tutti i suoi avversari nella corsa alla presidenza. «Alcuni di loro hanno ottenuto buoni risultati».

«I serbi, ha ancora detto il premier, si sono espressi per la continuazione delle riforme e per il prosieguo sulla strada dell’integrazione europea del nostro Paese.

I cittadini vogliono andare avanti. Abbiamo vinto non con il populismo e le mistificazioni ma con il duro lavoro quotidiano delle riforme», ha affermato, riferendosi anche a Luka Maksimovic, alias Ljubisa Preletacevic Beli, il giovane e eccentrico candidato campione dell’anti-politica e dell’anti-establishment.

«So che ci sono persone insoddisfatte e in difficoltà, noi ci occuperemo di loro», ha detto annunciando per domani una sua visita alla Fiera di Mostar, in Bosnia-Erzegovina, dove, ha aggiunto, incontrerà fra gli altri il premier croato Andrej Plenkovic.