Home Basket Scandone: a Venezia con la mente già ai play off

Scandone: a Venezia con la mente già ai play off

L’incredibile regolar season della Scandone 2015\16 si chiude a Venezia ma, ormai, la mente di tutti è già ben proiettata agli imminenti play off del prossimo week end. Le file di attesa al botteghino per acquistare i tagliandi, i prezzi irrisori decisi dalla società, la fibrillazione che si respira in città: Avellino e la sua gente vogliono tornare a respirare il basket che conta.

Più che un’ultima gara di stagione regolare, la partita del Taliercio per Sacripanti e i suoi ragazzi rappresenta quasi una gara 0 di play off, soprattutto per la poca distanza che, da ora in avanti, inizierà ad esserci tra un incontro e l’altro. La pausa di questo week end (dovuta alla partecipazione di Varese alla Final Four di Fiba Eurocup) è stata propizia per ricaricare le pile in vista di un rush finale lungo un mese, in cui Avellino viene considerata, sempre da più addetti ai lavori, la vera antagonista di Milano.

Sacripanti non vuole cali di tensione proprio ora e ha preparato la gara contro la Reyer con la consueta scrupolosità. Vincere, oltre a ritoccare il record del girone di ritorno (che, al momento dice 13 vittorie e una sola sconfitta) deve preparare mentalmente e fisicamente ii lupi alle battaglie dei prossimi giorni. Ci sarebbe anche un obiettivo di classifica da perseguire, vista la possibilità di raggiungere ancora il secondo posto (che vorrebbe dire vantaggio del campo anche in caso di semifinale), ma per quello servirebbe la contemporanea sconfitta di Reggio Emilia (impegnata in casa contro una Virtus Bologna non ancora salva).

Al momento è impossibile ipotizzare l’accoppiamento per il quarto di finale, visto che ci sono 5 squadre in 2 punti tra quinto e nono posto. Un avversario potrebbe essere proprio la Reyer di coach De Raffaele, già certa dei play off, ma non sicura della quinta posizione occupata al momento. I lagunari hanno anche puntellato il reparto esterni con un giocatore di grande curriculum e palmares come l’ex Maccabi e Cska Mosca Jeremy Pargo che esordirà proprio contro i biancoverdi.