Home Basket Scandone, mercato chiuso con Thomas: battuta la Bryant University in amichevole

Scandone, mercato chiuso con Thomas: battuta la Bryant University in amichevole

C.S. – La Sidigas Avellino comunica di aver sottoscritto un accordo per la stagione sportiva 2016-2017 con l’atleta Adonis Thomas, ala piccola, classe ‘93.

Thomas è un atleta di 198 centimetri per 105 chilogrammi che può ricoprire entrambi i ruoli di ala. Dopo una carriera alla Bishop Melrose High School viene reclutato dalla Memphis University, squadra in cui resta due anni.
L’anno seguente lo spende tra gli Orlando Magic della NBA e gli Springfield Armor in D-League dove registra 16.6 punti con il 46.6% da tre punti.
Nel 2014-15 passa ai Grand Rapids Drive, dove in 51 partite realizza 18.9 punti con il 36.8% dall’arco. L’anno scorso, invece, firma un contratto annuale con il Detroit Pistons della NBA ma la sfortuna ferma la sua stagione dopo solo due partite.
Per la Sidigas si tratta dell’ultimo tassello mancante e il mercato si può definire chiuso, con il roster al completo, queste le parole del ds, Nicola Alberani: “Adonis rappresenta il giocatore e la persona, che cercavamo per completare il nostro roster. Può ricoprire più ruoli in campo, è affamato e vuole vincere. Credo sarà un’addizione importante per noi e ringrazio il gruppo Sidigas per il mercato che ci ha lasciato condurre. La competizione è altissima ma, lavoreremo sulla coesione del gruppo per farci trovare pronti ad affrontare una stazione cosi lunga e affascinante”.

Prima uscita stagionale per gli uomini di coach Sacripanti. Sparring partner di giornata il team della Bryant University. La squadra biancoverde, davanti ad un nutrito pubblico presente al PaladelMauro, ha già dimostrato di avere una buona alchimia battendo la squadra americana con il punteggio di 83-53. Buona l’intesa tra Ragland e Cusin, con il play che ha fatto vedere le cose migliori. Indicazioni positive sono arrivate da Randolph che dopo i primi due quarti giocati un po’ sottotono, nella ripresa ha fatto vedere le cose migliori sia in difesa, che in attacco. Anche da Zerini che si è fatto rispettare sotto le plance catturando ben 13 rimbalzi. In campo si è visto anche Adonis Thomas, l’ultimo arrivato in casa Sidigas, nonostante il viaggio e solo un giorno di allenamento con i nuovi compagni si è già dimostrato all’altezza della situazione. Nel primo quarto ha regnato l’equilibrio con le due squadre che si sono studiate. Nella seconda frazione gli irpini hanno dato la spallata alla gara con il trio Ragland, Thomas e Cusin. Al ritorno dall’ intervallo lungo i biancoverdi hanno alzato l’intensità difensiva e sono saliti in cattedra Randolph e Leunen. La guardia dopo un avvio in sordina ha dimostrato buone qualità su tutti e due i lati del campo. Nell’ultimo quarto il coach irpino ha dato minuti importanti anche ad Esposito, Parlato e Bianco. Oggi si replica con Agropoli sul campo della squadra salernitana.

SIDIGAS AVELLINO – BRYANT UNIVERSITY 83-53
Sidigas Avellino: Zerini 14, Ragland 9, Green 3, Bianco, Molteni, Esposito, Leunen 11, Cusin 7, Severini 8, Randolph 19, Thomas 9, Parlato.
Bryant University : Nduga 14, Ware 8, Zouzoua 5, Kostur, Toe, Mc Hugh, Brickman, Pattway 1, di Grant 8, Riley 4, Johnson, Garvin 5, Townes 8.
PARZIALI: (16-17, 39-31, 66-42, 83-53)

 

PUBBLICITÀ