Home Basket Scandone Avellino – Ufficiale Nunnally, arriva anche Blums?

Scandone Avellino – Ufficiale Nunnally, arriva anche Blums?

Sidigas Scandone Avellino è felice di annunciare di aver chiuso l’accordo con James Nunnally. Classe ’90, l’ala piccola statunitense di 201 cm, la scorsa stagione ha militato nel campionato israeliano, disputando una buona stagione tra le fila del Maccabi Ashdod, dove ha avuto 17,8 punti di media e 7,8 rimbalzi a partita. Giocatore con esperienza intercontinentale, uscito dell’UC Santa Barbara ha giocato in America con le maglie di Atlanta e Philadelphia, dopo una breve parentesi in Spagna all’Estudiantes, il cestista americano è volato in Israele. Nunnally è dotato di un ottimo talento offensivo, pericoloso sia da oltre l’arco che in che nella lotta a rimbalzo.

Coach Sacripanti così commenta il nuovo acquisto: “E’ un giocatore versatile, che principalmente gioca da ala piccola, ma può spostarsi nel ruolo di guadia aiutando il playmaket. Possiede una buona proprietò di palleggio e all’occorenza, visto la sua statura potrà giocare anche nel ruolo di quattro, con la palla in mani ha talento, credo sia un’atleta giusto per la tipologia di squadra che stiamo costuendo. L’ho raggiunto telefonicamente e si è subito detto entusiasta di venire a giocare ad Avellino, questa cosa è piaciuta molto sia a me che a Nicola (Alberani, ndr)”.

Nunnally, però, non sarà l’ultimo colpo della Scandone. Entro pochi giorni il roster sarà completo. Il blocco degli italiani è stato completato con gli innesti di Salvatore Parlato e Mattia Norcino, già con trascorsi in biancoverde, che si aggiungono al grande colpo di mercato Riccardo Cervi, a Giovanni Pini e alla conferma di Giovanni Severini. Il playmaker titolare sarà Taurean Green, Benas Veikalas sarà la guardia – ala (un ottimo tiratore dagli scarichi ma anche nelle uscite dai blocchi), mentre è vicino alla Scandone anche Janis Blums. Il playmaker lettone e la società biancoverde pare abbiano trovato l’intesa per l’approdo in biancoverde.
A breve inizierà il raduno ad Avellino, presumibilmente per fine agosto. Tanto lavoro e tante amichevoli per memorizzare al meglio i meccanismi di coach Sacripanti. I biancoverdi saranno prima al Torneo Internazionale Geovillage di Olbia il 5 e 6 settembre in un quadrangolare insieme al Brose Basket Bamberg (campioni di Germania) di coach Andrea Trinchieri e i turchi del Darussafaka Dogus, oltre ai campioni d’Italia della Dinamo Sassari.
Il 12 e il 13 settembre altro quadrangolare, il Memorial Longobardi a Scafati, con i padroni di casa, Capo D’Orlando e Brindisi, mentre il 19 e 20 settembre al Palamazzola di Taranto, ci sarà il torneo Città di Taranto con Brindisi, Avellino, Caserta e la Fortitudo Bologna. Tanti test in vista dell’avvio di stagione regolare che vedrà i biancoverdi confrontarsi con una serie di avversarie impegnative, dopo l’esordio casalingo contro Pesaro infatti, la Sidigas affronterà Reggio Emilia al PalaBigi per poi incontrare Milano sul parquet di casa.