Home Sport Il Parma quasi in serie B,Sampdoria in zona Champions

    Il Parma quasi in serie B,Sampdoria in zona Champions

    sampdoria

    La 19esima giornata di Serie A si è conclusa con un dato statistico particolare, solo una vittoria interna, 5 successi esterni e 4 pareggi. I bianconeri si confermano nuovamente campioni d’inverno. Netto il successo per 4-0 ai danni del Verona di Mandorlini, che sommati ai 6 gol presi in settimana nella gara di Coppa Italia, fanno 10 reti in 3 giorni.

    Dunque la Juventus si rilancia in fuga, un +5 che al giro di boa potrebbe risultare già decisivo considerato anche il momento opaco della Roma che nelle ultime 6 giornate di Campionato ha lasciato alle spalle ben 10 punti, frutto di sole 2 vittorie e ben 4 pareggi, molti dei quali abbastanza fortunosi. La sensazione è proprio che quest’anno la Roma stia perdendo un’occasione importante.

    adv

    La Juventus pur essendo la più forte del campionato durante la stagione ha mostrato spesso punti deboli, ma puntualmente la Roma di Garcia non si è fatta trovare pronta, finendo addirittura a -5. Lo scorso anno a conclusione del girone di andata il distacco tra le due squadre era di 8 punti.

    Il Napoli dei troppi alti e bassi si trova al terzo posto dopo la bella vittoria contro questa super Lazio dal calcio ampio e spettacolare, il solito Higuain con il suo immenso talento si crea ed inventa una bellissima rete dal nulla, portando cosi i partenopei al terzo posto in classifica, anche se con un netto -9 rispetto al girone di andata dello scorso anno.

    Bella e sfortunata la Lazio, che sta giocando assieme al Palermo e la Sampdoria il più bel calcio della serie A. I Capitolini stanno disputando un buonissimo campionato l’Europa league non sembra più un miraggio. Assieme al Napoli condivide il terzo posto valido per l’accesso ai preliminari di Champions una sorprendente Sampdoria di un sempre più valido Siniša Mihajlović, che difficilmente vista la sua bravura il prossimo anno rimarrà ancora alla guida dei blucerchiati dell’eccentrico presidente Ferrero.

    adv

    Il fenomeno Sampdoria è davvero sorprendente, basta dare uno sguardo alla classifica dello scorso anno, addirittura 11 punti in più! Una squadra ricca di giovani talentuosi ottimamente messa in campo. Con l’arrivo quasi certo di Samuel Eto’o le possibilità di lottare per la Champions League sono assolutamente alte.

    La Fiorentina di Montella si trova 7 punti sotto confrontandolo con lo scorso campionato, ciò nonostante si ritrova a ridosso della zona Champions league. Il talento Giuseppe Rossi è ancora fermo per infortunio, Gomez non segna mai, nonostante tutto sono nelle posizioni alte ed in piena lotta Europa League.
    Vincenzo Montella ha comunque una squadra ricca di talento, con Cuadrato tutto fare.

    Passando sull’altra sponda Ligure troviamo in Genoa di mister Gasperini con 28 punti 5 in più dello scorso campionato. La salvezza non sembra essere un problema, il sogno Europa League è andato via via diminuendo soprattutto dopo le ultime 5 prestazioni non brillantissime con 3 sconfitte e 2 pareggi.

    A centro Classifica troviamo la solita Udinese sforna talenti che come ogni anno conclude il suo campionato con una tranquilla salvezza, spesso con sprint finali di tutto rispetto. Sorprendono e non poco invece Il Palermo ed il Sassuolo, due “piccole” con animo da grande, ma soprattutto ricche di giovani talenti che statistiche alla mano valgono Milioni di euro. Gioco veloce, rapido, aggressivo, che rendono ogni partita una gioia per i tifosi di tutta Italia, mentalità diversa dal solito calcio Italiano difensivista.

    I cugini dalle penne bagnate, Milan e Inter camminano a braccetto, un modesto quanto mediocre bottino di 26 punti per entrambe, -20 dalla Juventus, – 7 dalla zona Champions. L’Inter è stata capace di fare peggio dello scorso anno chiudendo il girone di andata a -6 ,mentre va meglio ad Inzaghi che guadagna 4 punti. Entrambi i mister si dichiarano fiduciosi ed ancora possibilisti nel raggiungere il treno Champions, ma obbiettivamente ad entrambe manca un gioco reale. I rossoneri sono spinti dal solito genio Menez , l’Inter che sabato è stata davvero imbarazzante contro l’Empoli, deve affidarsi solo ad Icardi considerata la pochezza di questo Palacio.

    adv

    Nelle zone basse della classifica da notare il crollo del Verona di Mandorlini, che dopo aver dato via in estate alcuni talenti è sprofondato a -11 punti rimanendo comunque ancora sopra la zona retrocessione. l’Atalanta di Colantuono ed il Chievo Verona invece confermano esattamente la classifica dello scorso anno. La neo promossa Empoli invece sta disputando un eccellente campionato, squadra giovane, esprime un calcio di tutto rispetto, se la gioca ogni domenica con tutte.

    Pessimo campionato per il Cagliari al terzultimo posto in classifica con soli 16 punti. La cura Zola dopo la scoppola di Palermo sembra però iniziare a dare i propri frutti, con 4 punti in 3 partite. La squadra in settimana è stata migliorata parecchio con gli acquisti e tutto sommato le possibilità di salvezza sembrano cresciute. Chi difficilmente si confermerà in serie A sono Il Cesena ed il Parma, i bianconeri si trovano a 9 punti in classifica, troppo pochi per tentare una rimonta.

    L’altra emiliana il Parma, con i 2 punti di penalizzazione che riceverà in settimana si ritroverà addirittura a -19 punti dallo scorso campionato, un crollo enorme, la retrocessione ormai è vicina. Una squadra gloriosa maltrattata la scorsa estate, dopo avergli tolto la possibilità di accedere all‘Europa league meritatamente conquistata sul campo. L’Abbandono del presidente Ghirardi ha scosso in modo decisivo l’ambiente, Antonio Cassano e compagni non sono stati in grado di reagire e tolta la soddisfazione per aver battuto l’Inter, purtroppo la retrocessione sembra davvero inevitabile, salvo miracoli.