Home Scienza e Tech Rivoluzione Iliad: Vodafone e Tim si arrendono a Benedetto Levi

Rivoluzione Iliad: Vodafone e Tim si arrendono a Benedetto Levi

Il quarto operatore di telefonia mobile Italiana ha scosso il mercato. La rivoluzione iliad ha costretto Vodafone, Tim e Wind 3 ad abbassare i prezzi, aumentando Gb, e offrendo chiamate ed sms illimitati.

Rivoluzione Iliad: Vodafone e Tim si arrendono a Levi

Il 29 maggio 2018 sarà senza dubbio una data che ricorderemo a lungo. Il giorno in cui il Davide degli operatori telefonici sconfigge i Golia del settore. Un giovanissimo Amministratore Delegato, Benedetto Levi, lancia ufficialmente iliad, quarto operatore di telefonia mobile italiano.

Con una presentazione tanto semplice quanto geniale, Benedetto Levi lancia la prima offerta low cost targata Iliad. 30GB, chiamate ed Sms illimitati, e 2GB di traffico dati all’estero, il tutto a soli 5.99 euro/mese. Lo stupore, misto all’incredulità in sala è tanta. Il piacevole shock viene interrotto da uno scrosciante applauso di giubilo. La rivoluzione iliad è finalmente realtà. Come risponderanno Tim, Vodafone e Wind/Tre?

Rivoluzione Iliad: come sono cambiate Tim e Vodafone?

Sono trascorsi diversi mesi dalla presentazione di Iliad, ad oggi la compagnia Francese può contare su oltre 1 milione di clienti. La partenza iniziale è stata devastante, nelle prime due settimane, una media di 15 mila utenti al giorno ha acquistato la nuova Sim Iliad, o ha richiesto la portabilità da Vodafone, Tim e soprattutto Tre.

Nel corso delle settimane iliad ha tuttavia mostrato le sue debolezze, soprattutto di tipo strutturali. Colpa di una copertura sostanzialmente non al 100% del territorio Italiano, come promesso durante la presentazione. Tanti utenti hanno lamentato scarso segnale soprattutto fuori dalle medio/grandi città. Va comunque sottolineato che ad oggi, l’infrastruttura (le antenne) che regola la distribuzione del segnale iliad non è ancora entrata a pieno regime. Insomma, non tutte le antenne sono state attivate.

Al momento iliad funziona attraverso il Ran Sharing con Wind 3. In poche parole la compagnia francese condivide le stesse antenne con l’operatore unificato wind/Tre. Dunque, se nella vostra zona è presente la copertura di Tre, sarà presente e performante anche il segnale Iliad.

iliad ha scosso il mercato della telefonia mobile.

Iliad è un operatore giovane, ha sicuramente bisogno di tempo per crescere e risolvere i problemi, per tali ragioni, sono debolezze che gli vanno perdonate. Se non altro bisogna dar merito alla compagnia di Benedetto Levi di aver davvero rivoluzionato il mercato della telefonia mobile italiana.

Il ‘cartello’ (così definito dagli utenti) creato nel corso degli anni da Tim e Vodafone è definitivamente crollato. Le assurde ed immotivate continue rimodulazioni, i prezzi fuori ogni logica, i contratti biennali e le inutili limitazioni (pagare per conoscere il traffico? Suvvia, non scherziamo!) non possono più esistere. In caso contrario, il rischio concreto per Tim e Vodafone, per quanto siano dei colossi, è che la situazione possa solo che peggiorare.

Gli utenti sono cambiati, sono più attenti alle logiche di mercato, sanno scegliere la convenienza piuttosto che essere ostaggi di questa o quella compagnia telefonica. Iliad ha tracciato un solco profondo dal quale difficilmente sarà possibile uscirne. I prezzi folli degli anni scorsi non hanno più ragione di esistere, ed ecco che Vodafone e Tim sono costrette ad adeguarsi, offrendo winback a vecchi clienti a prezzi vantaggiosi.

iliad il low cost delle compagnie telefoniche che ha rivoluzionato il mercato.

Iliad ha concesso a tutti gli utenti Italiani la possibilità di scelta. Ha messo spalle al muro i grandi colossi della telefonia, ed aldilà dei problemi più o meno gravi di copertura, tutti noi dobbiamo essere grati a Benedetto Levi e al suo team. Auguriamoci che continui a migliorare nel corso dei mesi, con una maggiore copertura e magari perchè no, con offerte ancora più convenienti. Tim, Vodafone e Tre sono avvertite.