Home Scienza e Tech Ho. Mobile, l’operatore virtuale low cost di Vodafone nato per contrastare iliad

Ho. Mobile, l’operatore virtuale low cost di Vodafone nato per contrastare iliad

Iliad conquista il mercato della telefonia italiana. Vodafone non resta a guardare e lancia Ho.Mobile, operatore Low Cost da 40 Gb al mese e chiamate illimitate. Chi vincerà la sfida? Sicuramente gli utenti!

Ho. Mobile, l'operatore virtuale low cost di Vodafone nato per contrastare iliad

Lo scorso 29 maggio iliad ha segnato inesorabilmente la storia degli operatori di telefonia mobile italiani. Un rivoluzione senza precedenti, proponendo un’offerta low cost che ha lasciato tutti sbalorditi. Con poco meno di 6 euro la compagnia Francese, guidata in Italia dal giovane amministratore delegato, Benedetto Levi, offriva al lancio, ben 30 Gb, con chiamate ed sms illimitati.

Con oltre 1 milione di utenti attivi, iliad è in continua ascesa, e nonostante i problemi di copertura lamentati dagli utenti, le previsioni di crescita del quarto operatore di telefonia italiana, sono decisamente ottimistiche.

Vodafone limita i danni creando HO. Mobile, l’operatore virtuale che sfrutta le antenne proprietarie.

Ad essere maggiormente ‘colpita’ dalla rivoluzione iliad è stata senza dubbio Vodafone, colpevole secondo gli utenti, di continue ed ingiustificate rimodulazioni, oltre che alcune anomale condizioni di utilizzo dei propri servizi.

Agli utenti dell’operatore rosso infatti, proprio non sono piaciute le limitazioni imposte sulla gestione della segreteria telefonica, o sull’utilizzo a pagamento di servizi base (traffico residuo, sms avviso di chiamata se non raggiungibile).

Tuttavia l’autogol più clamoroso Vodafone lo ha messo a segno proponendo l’ennesima rimodulazione prevista per settembre. L’aumento da 2 a 4 euro ha davvero fatto arrabbiare migliaia di utenti, che hanno deciso, di richiedere la portabilità verso iliad.

La reazione di Vodafone: Nasce Ho.Mobile, l’operatore virtuale del colosso in rosso.

In realtà se Vodafone è diventato un colosso della telefonia mobile, ci sarà una ragione.
Prevedendo che l’ingresso in Italia di iliad avrebbe condizionato fortemente il mercato (in favore degli utenti aggiungo), ha pensato bene di limitare i danni, creando il proprio operatore virtuale. Nasce così Ho. Mobile.

Ho., un nome stravagante, agli inizi ha creato ilarità sui Social Network, ma che racchiude tutta la strategia marketing targata Vodafone. Creare quella confusione che porta l’utente a cercare notizie, ad informarsi, fino a scoprire che Ho.Mobile propone un’offerta concorrenziale a quella di iliad, ma con l’aggiunta dell’infrastruttura Vodafone. Eh, già, per chi non lo sapesse Ho., utilizza le stesse antenne di Vodafone, pertanto, la copertura del segnale è garantita praticamente in ogni angolo del paese.

Insomma, a poco meno di 7 euro, magari 8, se non si è approfittato dell’offerta iniziale, ho-mobile offre un servizio di altissimo livello. Un colpo di coda geniale della Vodafone. I clienti usciti dalla porta, stanno velocemente rientrando dalla finestra. Ad oggi, Ho-mobile, sta tenendo il passo di iliad. La crescita è costante, e nonostante ci siano limitazioni di acquisto sim o portabilità da altro operatore, si prevede un futuro più che roseo.

Ho. Vs Iliad, gli utenti ne traggono vantaggio.

La ‘guerra’ a colpi di offerte convenienti tra Iliad e HO.Mobile ha finalmente raggiunto l’obbiettivo che tutti noi ci auguravamo da anni, l’abbattimento dei prezzi folli e spesso ingiustificati degli operatori principali. Con poco meno di 8 euro è possibile utilizzare 30 o 40 Gb di connessione dati, chiamate ed sms illimitati, una condizione impossibile fino allo scorso anno.

Va dato merito ad Iliad, per la gioia dei clienti, di aver dato uno scossone al mercato della telefonia mobile Italiana, e per tali ragione va ringraziata. Vodafone, Tim e Wind 3, non possono fare altro che accettare il cambio strutturale del mercato, proponendo offerte più concorrenziali.