Rai 3, Nuovi piaceri della scoperta con Alberto Angela

5 nuovi appuntamenti con Ulisse a partire da sabato sera

Tv – Nuovi piaceri della scoperta con Alberto Angela, 5 nuovi appuntamenti con Ulisse su Rai3 a partire da sabato. Stasera torna l’appuntamento culturale per eccellenza su Raitre, vale a dire il programma divulgativo di Alberto Angela “Ulisse Il piacere della scoperta”, per cinque settimane.

Ormai la trasmissione ha da tanti anni un successo consolidato, perché soprattutto grazie al Web il figlio di Alberto Angela si sta affermando come un sex symbol intellettuale, dunque diverso dal solito prototipo di uomo tutto fisicato, che tende a divenire facilmente icona di bellezza grazie a una fisicità imponente.

A ogni modo, il programma si immergerà ancora nel campo della storia, dell’arte e della cultura. La prima puntata verterà sulla mitica figura dello schiavo romano Spartaco. Il conduttore ne narrerà le sue gesta insieme al prof. Giovanni Brizzi, uno tra i massimi storici sull’età romana. Durante l’episodio, verrà ricordato come Spartaco, da schiavo in Tracia, venne venduto come gladiatore a Capua.

Proprio dalla località campana si parlerà della Capua antica, della quale saranno mostrati il monumentale anfiteatro, tra i più grandi dell’impero romano dopo il Colosseo, e il magnifico mitreo che conserva uno dei più grandi affreschi del dio Mitra di tutto il Mediterraneo. Per comprendere poi, le condizioni in cui vivevano gli antichi schiavi come Spartaco, ci si sposterà a pochi chilometri da Roma, in un altro gioiello dell’archeologia italiana, Lucus Feroniae.

Il secondo appuntamento, in programma il 15 aprile, invece, tratterà della sfarzosa dinastia ottocentesca dei Romanov, di cui si evincerà l’arroccamento in sé stessa, ignorando le volontà del popolo, in questo modo spianando la strada a una figura ancora oggi oscura, cioè Rasputin, in quanto non si sa come fece ad essere influente nonostante un’istruzione limitata e la millantazione di diverse doti.

Il terzo appuntamento previsto per il 22 aprile, avrà come filo conduttore il romanzo Il nome della rosa. La trama del romanzo verrà ripercorso all’interno del convento di Subiaco. Inoltre si analizzerà il ruolo degli amanuensi, ma in generale la vita nelle abbazie durante l’Alto Medioevo, all’epoca funzionanti come vere e proprie aziende. Tali strutture, poi, furono importantissime nella trasmissione del sapere in Italia ma anche nella classificazione dei cosiddetti libri proibiti e del Tribunale dell’Inquisizione, dunque verrà sviscerato anche tale aspetto nel corso dell’appuntamento.

La quarta puntata, in onda il 29 aprile, sarà sul quadro italiano più famoso al mondo, cioè La Gioconda di Leonardo da Vinci. Alberto Angela si recherà nei luoghi natii del celebre pittore e poi ci svelerà dal Louvre, dove è esposta la famosa opera, tutti i suoi segreti, dalla genesi ai motivi di tanta fama.

L’appuntamento finale, infine, previsto per il 6 maggio, si concentrerà sulla tutela del patrimonio culturale, specie nelle zone del Centro Italia colpite dai recenti sismi. Dunque verranno sviscerati tutti gli interventi utili per tutelare questo prezioso patrimonio storico e artistico.

Dunque per iniziare a immergersi in tanta cultura l’appuntamento è per stasera ore 21.10 su Raitre. La trasmissione ha da tanti anni un successo consolidato, perché soprattutto grazie al Web il figlio di Alberto Angela si sta affermando come un sex symbol intellettuale, dunque diverso dal solito prototipo di uomo tutto fisicato, che tende a divenire facilmente icona di bellezza grazie a una fisicità imponente.
A ogni modo, il programma si immergerà ancora nel campo della storia, dell’arte e della cultura. La prima puntata verterà sulla mitica figura dello schiavo romano Spartaco. Il conduttore ne narrerà le sue gesta insieme al prof. Giovanni Brizzi, uno tra i massimi storici sull’età romana. Durante l’episodio, verrà ricordato come Spartaco, da schiavo in Tracia, venne venduto come gladiatore a Capua. Proprio dalla località campana si parlerà della Capua antica, della quale saranno mostrati il monumentale anfiteatro, tra i più grandi dell’impero romano dopo il Colosseo, e il magnifico mitreo che conserva uno dei più grandi affreschi del dio Mitra di tutto il Mediterraneo. Per comprendere poi, le condizioni in cui vivevano gli antichi schiavi come Spartaco, ci si sposterà a pochi chilometri da Roma, in un altro gioiello dell’archeologia italiana, Lucus Feroniae.

Il secondo appuntamento, in programma il 15 aprile, invece, tratterà della sfarzosa dinastia ottocentesca dei Romanov, di cui si evincerà l’arroccamento in sé stessa, ignorando le volontà del popolo, in questo modo spianando la strada a una figura ancora oggi oscura, cioè Rasputin, in quanto non si sa come fece ad essere influente nonostante un’istruzione limitata e la millantazione di diverse doti.

Il terzo appuntamento previsto per il 22 aprile, avrà come filo conduttore il romanzo Il nome della rosa. La trama del romanzo verrà ripercorso all’interno del convento di Subiaco. Inoltre si analizzerà il ruolo degli amanuensi, ma in generale la vita nelle abbazie durante l’Alto Medioevo, all’epoca funzionanti come vere e proprie aziende. Tali strutture, poi, furono importantissime nella trasmissione del sapere in Italia ma anche nella classificazione dei cosiddetti libri proibiti e del Tribunale dell’Inquisizione, dunque verrà sviscerato anche tale aspetto nel corso dell’appuntamento.

La quarta puntata, in onda il 29 aprile, sarà sul quadro italiano più famoso al mondo, cioè La Gioconda di Leonardo da Vinci. Alberto Angela si recherà nei luoghi natii del celebre pittore e poi ci svelerà dal Louvre, dove è esposta la famosa opera, tutti i suoi segreti, dalla genesi ai motivi di tanta fama.

L’appuntamento finale, infine, previsto per il 6 maggio, si concentrerà sulla tutela del patrimonio culturale, specie nelle zone del Centro Italia colpite dai recenti sismi. Dunque verranno sviscerati tutti gli interventi utili per tutelare questo prezioso patrimonio storico e artistico.
Dunque per iniziare a immergersi in tanta cultura l’appuntamento è per stasera ore 21.10 su Raitre.

A cura di Francesco Stabile