Home Salute AspireAssist, quando la dieta diventa estrema: tubo nello stomaco aspira il cibo

AspireAssist, quando la dieta diventa estrema: tubo nello stomaco aspira il cibo

Il miglior modo per perdere peso? Non metterne! stare attenti a quello che si mangia a come si mangia a quando si mangia, il grasso non si produce in modo miracoloso, il grasso lo andiamo a produrre noi, mangiando come se non ci fosse un domani, siamo i soli responsabili della nostra condizione fisica. Escludendo le persone che loro malgrado ingrassano per fattori esterni, quali ad esempio medicinali, oltre il 90% dei soggetti, ingrassa perchè mangia in modo squilibrato e vive in modo sedentario.

Una volta per perdere perso esisteva un metodo sicuro, salutare,efficace e soprattutto gratificante! Lo SPORT! Ovviamente esiste ancora e rimane il modo più intelligente per tenersi in forma e perdere chili in eccesso. Tuttavia nel corso degli anni, con lo sviluppo tecnologico, sono nate diverse strumentazioni e metodologie hi-tech capaci di agevolare questo processo, alcune sensate, altre decisamente stravaganti. L’ultima invenzione arriva dagli Stati Uniti, e con ogni probabilità entra gruppo delle invenzioni geniali.

PUBBLICITÀ

Si tratta di AspireAssist, un dispositivo che assiste la nostra digestione, tecnicamente va a sostituire il nostro apparato digestivo! L’apparecchio infatti, va inserito all’interno dell’addome e grazie alla sua tecnologia avanzata andrà a robotizzare la digestione dell’uomo, aspirando direttamente dallo stomaco (almeno è quello che promettono) circa 1/3 del cibo ingerito durante il pasto. L’invenzione approvata dalla Fda (Food and drug administration), l’organo che regola la commercializzazione di alimenti e farmaci in America, è stata già definita apocalittica, per la sua funzionalità a tratti fantascientifica e diciamolo pure “aliena”. Il cibo, prima di essere digerito, viene “estratto” attraverso un tubo di gomma inserito chirurgicamente nello stomaco del paziente.

AspireAssist Come funziona ?

Il funzionamento a detta degli costruttori non è assolutamente invasivo, dopo 20 minuti dall’aver consumato il pasto, gran parte del cibo rimane nello stomaco, per la regolare digestione organica, e soprattutto per fornire le giuste quantità energetiche e proteiche all’organismo, mentre l’eccesso viene “risucchiato” evitando dunque l’accumulo di grasso adiposo Il trattamento nel completare la procedura richiede pochi minuti, al termine della stessa lo strumento pompa dell’acqua nello stomaco allo scopo di eliminare i residui alimentari.

Procedura consentita solo a obesi e sovrappeso.

Chiaramente il miglior modo per perdere peso, come accennato in precedenza resta quello dell’attività fisica, che associato ad una corretta ed equilibrata alimentazione garantisce un dimagrimento sano ed intelligente. Tuttavia, come fanno notare gli esperti, al mondo esistono troppe persone obese e in sovrappeso, per i quali diventa difficile anche solo alzarsi dalla sedia, figuriamoci riuscire a fare sport. Dunque, questo strumento, per quanto vada ancora perfezionato non è rivolto a tutte le persone che ne fanno richiesta, ma solo a coloro i quali presentano delle serie problematiche con il tessuto adiposo in eccesso.

“Si tratta di un sistema – hanno spiegato gli sviluppatori della Aspire Bariaatrics – che incoraggia la scelta di cibi più salutari, di porzioni più piccole e di uno stile di vita sano”. I test effettuati su un gruppo di pazienti hanno dimostrato che un anno di trattamento consente la perdita del 12% del peso corporeo.