Pebble Time, raccoglie 20 milioni di fondi su Kickstarter

I Pebble Time sono smartwatch molto richiesti dagli utenti, con display a colori e con una linea leggera e sottile, sono dotati di comandi vocali ed altre funzionalità ed anche la possibilità di sostituire il cinturino. In attesa che arrivi l’Apple Watch, a fare il botto su Kickstarter è il pioniere degli smartwatch, ovvero Pebble, che sulla piattaforma di crowdfunding debuttò nel 2012 con il primo modello. La nuova generazione, il Time, ha battuto ogni record. Al momento del lancio, dieci giorni fa è diventato il progetto più veloce a raggiungere la quota di un milione di dollari, livello toccato in soli 49 minuti. Si è conclusa all’insegna dei record dunque così come era iniziata la campagna fondi lanciata da Pebble su Kickstarter. Per il nuovo smartwatch Time, 78.471 finanziatori hanno investito oltre 20 milioni di dollari, la cifra più alta mai registrata sulla piattaforma di crowdfunding. L’obiettivo fissato dalla compagnia era di 500mila dollari, ma in meno di un’ora la raccolta aveva già superato il milione, segnando un record. Il primo smartwatch di Pebble aveva raccolto nel 2012 oltre 10 milioni. Il nuovo Time è più piccolo e snello del Pebble originario, è più sottile del 20% e ha un display e-paper a colori. Il quadrante ha una forma ricurva per adattarsi meglio al polso e la batteria punta a garantire una settimana di autonomia. Il display non è ‘touch’, ma i comandi si impartiscono con pulsanti laterali. C’è un microfono incorporato per registrare brevi promemoria vocali o rispondere a messaggi e notifiche. Su Kickstarter i nuovi orologi sono stati venduti a 159 dollari l’uno ai primi sostenitori e in seguito a 179, con consegne previste a inizio maggio. Una volta che sarà nei negozi il Pebble Time costerà 199 dollari.