Home Salute Omeopatia,vaccini e tumori tra i 9 falsi miti secondo la rivista Nature

Omeopatia,vaccini e tumori tra i 9 falsi miti secondo la rivista Nature

Sono stati pubblicati nove falsi miti della scienza , che da anni hanno messo radice nell’immaginario popolare, e molti hanno accettato come verità oggettive , fino a convincersi della loro efficacia. Quotidianamente in rete girano false notizie , disinformazioni che per alcuni aspetti risultano fuorvianti. L’errore che commettiamo spesso è quello di non documentarci, di non capire se notizie siano realmente attendibili così come le fonti da cui deriva l’informazione. A tal proposito la rivista Nature ha deciso di far luce su alcuni miti scientifici molto diffusi e radicati nella nostra cultura. Il più diffuso è rappresentato dalla convinzione che le precoci diagnosi possano sempre e comunque salvare da malattie incurabili , in particolare dal tumore. Non ci sono basi scientifiche che possano garantire ciò. Sicuramente è fondamentale prevenire, controllarsi ma la prevenzione non è sinonimo di salvezza certa da un male incurabile. Un altro falso mito, molto diffuso e difficile da dissipare è la convinzione che i principali responsabili dell’invecchiamento siano i radicali liberi, e che gli antiossidanti si anteponessero a questo sistema. Tantissimi sono gli studi che cercano di confutare questa credenza, infatti la scienza dimostra che non c è nesso tra una grande produzione di antiossidanti e longevità.

I “falsi miti”della scienza secondo Nature

E ancora, l’errata convinzione che il cervello degli esseri umani sia di gran lunga pià grande di quello animale, in realtà è in proporzione alle caratteristiche dell’essere umano. Inoltre non c è dialogo tra il cervello ed il sistema immunitario. Un altro falso mito forse destinato a diffondersi per sempre è che alcuni vaccini siano la causa dell’autismo o che l’omeopatia sia considerata come una vera medicina alternativa in grado di sostituire i farmaci chimici, in realtà produce solo effetto placebo. Ogni anno si spendono milioni di euro in farmaci omeopatici o integratori contententi antiossidanti, proprio in virtù del fatto che questi miti sono ormai talmente radicati nella nostra cultura che sono difficili da smantellare. Consigliamo a tutti di documentarsi sempre prima di agire per sentito parlare, capire se la fonte sia attendibile così come l’informazione che ci perviene.