Home Scienza e Tech Occhio a Xavier, il virus Android ha infettato 800 app

Occhio a Xavier, il virus Android ha infettato 800 app

Oltre ai pc, anche gli smarthone sono colpiti da virus che minacciano la sicurezza del device e di conseguenza, i dati del possessore. Molti sono gli utenti che si sono rintrovati con perdite o furti di informazioni personali, o addirittura con il credito telefonico azzerato.

Tutto ciò ha portato, sicuramente, ad una maggiore attenzione per quanto riguarda le attività di root su Android o il jailbreak su iOS, partendo dal principio che Google Play Store e su Itunes, ogni volta l’app, prima di essere pubblicata, viene vagliata da un apposito team, mentre le app non ufficiali possono effettivamente veicolare i virus. L’errore umano però è dietro l’angolo, e neanche chi si astiene dal root o dal jailbreak può star tranquillo. Sono ben 800, infatti, le app pubblicate sul Play Store di Android che sono state colpite da Xavier, un nuovo malware che è riuscito ad entrare all’interno delle applicazioni, tramite le librerie che gli sviluppatori hanno utilizzato per l’inserimento degli annunci pubblicitari all’interno dei loro progetti. Xavier si è man mano sviluppato, partendo da una semplice installazione di nascosto dell’apk sul proprio smartphone, ed è attualmente capace di compiere attività molto pericolose, come quella di trafugare informazioni personali e dati finanziari dai propri cellulari. Per potrebbersi dal nuovo virus è necessaria la massima prudenza. Delle 800 app colpite, quasi 100 sono già state rimosse dallo Store, ma la velocità e la facilità con cui i virus si diffondono è importante. Il consiglio è quello di scaricare solo le app davvero necessarie, considerando le recensioni positive prodotte direttamente da sviluppatori noti e affidabili. Le app con maggiore diffusione di questo virus riguardano pacchetti di sfondi e suonerie, quelle di ottimizzazione del sistema, gli amplificatori di volume e altre tipologie di applicativi la cui utilità è sempre dubbia o poco necessaria. Il nuovo Trojan Xavier è stato scoperto dai ricercatori di Trend Micro che hanno appurato che il virus, oltre ad avere un occulatamento intelligente, è riuscito a “bucare” milioni di download. Il punto di forza di Xavier è legato alla sua natura: è in grado, in maniera incredibile, di eludere i controlli Google nel Play Store, con la conseguente diffusione all’interno del negozio ufficiale Android. Inoltre è in grado di scaricare ed eseguire ulteriore codice esterno con conseguenze potenzialmente ancora peggiori per la sicurezza dei dati. Massima attenzione, dunque. Ed occhio agli agguati di Xavier.