Home Scienza e Tech Nintendo Switch la console ibrida che prova a rivoluzionare il mercato

Nintendo Switch la console ibrida che prova a rivoluzionare il mercato

Ecco come funziona Switch, la nuova console Nintendo . Arriverà a marzo 2017

Alla fine Nintendo diventa “adulta”, abbandona la sua classica struttura dedicata alle famiglie e si lancia nel mondo del Pro-gaming o comunque più maturo, esattamente come accade da sempre su Pc, Xbox e PS4.
Sono passati 18 mesi dal primo annuncio rilasciato da Nintendo, “arriverà la Nintendo NX,” un nome in codice che lasciava intuire un radicale cambiamento. In effetti così è stato, il cambiamento della nuova Nintendo è deciso, importante, anche il nome è differente si chiama ufficialmente Nintendo Switch,  e sarà disponibile a partire da Marzo 2017.

La nuova Nintendo Switch è decisamente molto potente, ma quello che più colpisce è la sua particolare innovazione. Forse esteticamente non è il massimo, tuttavia il suo essere ibrida, componibile, smontabile, portatile, la rende essenzialmente atipica e per certi versi geniale. Il motore portante sembra essere lo Switch Console, un tablet dalle linee sottili, con uno schermo da quasi 7 pollici dalla risoluzione ancora non ufficialmente dichiarata.

Dunque il primo aspetto ibrido sarà proprio quello della portabilità, almeno quanto visto dal trailer. Sarete in grado di giocare a titoli tripla A come foste davanti alla tv. Insomma si ripete l’esperienza della Wii U. A casa invece potete utilizzarlo come una classica console, inserendo il tablet nell’apposito “Switch Dock”  (di gusto discutibile) che va quindi collegata al televisore. Non mancheranno le cartucce, eh si, nel trailer di presentazione viene mostrato un giocatore che inserisce nel tablet quella che sembra essere proprio una cartuccia in stile 3DS, probabile dunque una larga retrocompatibilità.

Nintendo Witch: Controlli PRO, controlli Light

Guardando la presentazione diffusa da Nintendo, è intuibile come il punto di forza di Switch sta nella sua capacità di adattarsi a tutte le esigenze e situazioni: Sono presenti i due piccoli controller (Joy-Con) che possono essere agganciati al tablet, magari per giocare in stile Wii U, ma anche staccati, ovvero possono essere utilizzati come dei mini-controller per giocare in multiplayer con gli amici mentre lo Switch è appoggiato su un piano orizzontale grazie al sostegno posto sul retro.

Qualora nessuna di queste soluzioni faccia al caso vostro, potrete sfruttare il più tradizionale “Pro Controller”. Il trailer mostra tantissime opzioni di gioco in modalità multiplayer, sia con più controller collegati ad un unico sistema, o molte Switch console connesse tra loro in modalità wireless.

Ok ma quali Giochi?

Per quanto riguarda i giochi, oltre ai soliti nomi noti che hanno fatto la storia, Nintendo conferma ila collaborazione con molti sviluppatori, tra cui Activision, Atlus, Bethesda, Capcom, EA, Epic Games, Konami, PlatinumGames, Square Enix, Take-Two e Ubisoft. Nel trailer si riconoscono alcuni giochi creati da terzi come ad esempio The Elder Scrolls V: Skyrim e NBA 2K, fianco a fianco con quelli che sembrano essere un nuovo Mario,Mario Kart e Splatoon.