Nazionale, i 30 convocati di Conte: fuori Pavoletti e Soriano, presenti Motta e Montolivo

E’ stata diramata la lista dei 30 calciatori che faranno parte del raduno di Coverciano in preparazione a Euro 2016. Non ci sono Pavoletti, Acerbi, De Silvestri, Soriano oltre ad Izzo il cui taglio era già previsto. Il terzo portiere è il laziale Federico Marchetti. Le novità assolute riguardano Ogbonna e Sturaro: Questa la lista completa dei 30 azzurri. Portieri: Gianluigi Buffon (Juventus), Federico Marchetti (Lazio), Salvatore Sirigu (Paris Saint Germain). Difensori: Davide Astori (Fiorentina), Andrea Barzagli (Juventus), Leonardo Bonucci (Juventus), Giorgio Chiellini (Juventus), Angelo Obinze Ogbonna (West Ham), Daniele Rugani (Juventus), Matteo Darmian (Manchester United), Mattia De Sciglio (Milan), Davide Zappacosta (Torino). Centrocampisti: Marco Benassi (Torino), Giacomo Bonaventura (Milan), Daniele De Rossi (Roma), Alessandro Florenzi (Roma), Emanuele Giaccherini (Bologna), Jorge Luiz Jorginho (Napoli), Riccardo Montolivo (Milan), Thiago Motta (Paris Saint Germain), Marco Parolo (Lazio), Stefano Sturaro (Juventus), Federico Bernardeschi (Fiorentina), Antonio Candreva (Lazio), Stephan El Shaarawy (Roma). Attaccanti: Eder (Inter), Ciro Immobile (Torino), Lorenzo Insigne (Napoli), Graziano Pellè (Southampton), Simone Zaza (Juventus).

Sicuramente faranno discutere alcune scelte del Commissario Tecnico. In particolar modo quella dell’esclusione di Leonardo Pavoletti a discapito di Zaza. A centrocampo perchè inserire Sturaro e non Soriano, bravissimo negli inserimenti e più completo? Ancora Thiago Motta? Perchè ancora lui? Passando per la difesa probabilmente avrebbe meritato la convocazione Acerbi, protagonista del Sassuolo europeo, anzi Ogbonna. Fino al terzo portiere, con Sportiello su tutti che avrebbe meritato un biglietto per la Francia, o al limite Mirante del Bologna. Buona la scelta di Zappacosta e Benassi (forse meritava un posto anche Baselli), ma la sensazione è che questa Italia manchi di qualità in fase di costruzione e in fase di rifinitura. Probabilmente si poteva azzardare anche la scelta di Franco Vazquez del Palermo, disponibile per la maglia azzurra. Antonio Conte purtroppo non ha saputo rifondare una squadra che necessitava di un rinnovamento radicale, affidandosi solo ed esclusivamente ai soliti che in Europa hanno già dimostrato di essere traballanti. Toccherà a Ventura (quasi sicuramente sarà lui il prossimo commissario tecnico della Nazionale) rifondare.