Home Calcio Napoli calcio, caos spogliatoi al San Paolo nonostante le Universiadi

Napoli calcio, caos spogliatoi al San Paolo nonostante le Universiadi

Nonostante le Universiadi si siano concluse da circa due mesi, allo Stadio San Paolo di Napoli non tutto sembra funzionare proprio perfettamente. La polemica è partita nella giornata di ieri con un comunicato firmato dall’allenatore Carlo Ancelotti, pubblicato sul sito del club: “Ho visto le condizioni degli spogliatoi del San Paolo. Non ci sono parole. Io ho accettato la richiesta della società di giocare fuori casa le prime due partite per consentire che i lavori si ultimassero, come era stato promesso. In due mesi si può costruire una casa, non sono stati in grado di rifare gli spogliatoi! Dove dovremmo cambiarci per giocare contro Sampdoria e Liverpool? Sono indignato per la scorrettezza e l’inadeguatezza di chi doveva eseguire questi lavori. Come hanno potuto Regione, Comune e Commissari disattendere gli impegni presi? Vedo un disprezzo e un non attaccamento alla squadra della città. Sono costernato.”

La questione è stata poi alimentata anche dagli altri membri della dirigenza attraverso l’account Twitter della società.  Questa mattina, sul social infatti il club ha pubblicato un video che mostra il pessimo stato in cui si presentano gli spogliatoi. Tale situazione ha suscitato forte indignazione trovandosi a ridosso sia del primo match casalingo in campionato contro la Sampdoria, previsto domani alle 18; che dell’esordio casalingo in Champions contro il Liverpool in programma martedì prossimo.Tale filmato, precisa nel pomeriggio il club sempre con un “cinguettio”, sono “una sintesi di un video di circa 3 minuti girato ieri con uno smartphone alle 15.30 circa da una persona dello staff della società.”

PUBBLICITÀ

A questo punto non mancano le reazioni provenienti dal mondo della politica. Il primo a esporsi è stato il sindaco partenopeo Luigi De Magistris, esprimendosi indignato davanti ai microfoni di Radio CRC, aggiungendo che “”Questa situazione non può che mettere in evidenza le competenze: lo stadio è sotto l’amministrazione del Comune, lo spogliatoio, invece, è responsabilità della Regione. Quindi è un tema che riguarda Basile, De Luca e De Laurentis”. In secondo momento, il primo cittadino dichiara: “Lo spogliatoio dello stadio San Paolo è a carico delle Universiadi. Basile si è preso l’impegno: entro sabato sarà messo in regola”.