Texas, concorso vignette su Maometto: uccisi due attentatori

Texas, spari a una mostra di vignette su Maometto: uccisi i due attentatori. Sparatoria a Garland, in Texas, a una mostra di vignette sul profeta Maometto. Due uomini sono rimasti uccisi da colpi esplosi dalla polizia, mentre un addetto alla sicurezza è rimasto ferito. Tra gli ospiti dell’evento c’era anche il politico ultraconservatore populista olandese Geert Wilders: lui stesso ha twittato di essere in salvo. Secondo le prime ricostruzioni, due uomini a bordo di un’auto hanno raggiunto la sede dell’evento, il Culwell Event Center, poco prima della sua conclusione e, dal parcheggio antistante l’edificio, hanno aperto il fuoco ferendo un addetto alla sicurezza disarmato. I poliziotti hanno risposto agli spari uccidendo i due uomini. Una squadra di artificieri è stata inoltre chiamata sul posto per ispezionare l’auto nel timore che vi potessero essere esplosivi e, a quanto si apprende, sul luogo della sparatoria è poi entrata in azione anche l’Fbi.
La zona è stata immediatamente transennata mentre all’interno dell’edificio sono rimaste circa 40 persone che avevano partecipato all’evento organizzato dall'”American Freedom Defense Initiative”, un’associazione di base a New York, in nome della libertà di espressione. All’evento era legata una mostra di vignette raffiguranti Maometto e una competizione che avrebbe premiato il disegno più efficace con 10mila dollari. Gli organizzatori hanno affermato di aver ricevuto per il concorso “oltre 350 vignette di Maometto provenienti da tutto il mondo”.