Home Salute Molinette di Torino, donatore di organi salva 4 pazienti a capodanno

Molinette di Torino, donatore di organi salva 4 pazienti a capodanno

MEDICI IN SALA OPERATORIA

Quando la morte può donarti la vita,quattro per la precisione, è accaduto a Torino durante il brindisi di capodanno, il passaggio da vecchio a nuovo anno fa da metafora a morte e nuova rinascita. Il regalo posticipato di Natale arriva da un uomo di Alessandria, 54 anni, morto per emorragia celebrale. Quattro gli organi donati da uno dei tanti eroi troppo spesso dimenticati ma che silenziosamente ha deciso di rendere la sua morte vita per il prossimo.

Capodanno di speranza a Torino, dona gli organi e salva quattro persone

Il cuore è stato donato ed è tornato a battere in un  uomo di 58 anni della provincia di Torino, affetto da cardiomiopatia dilatativa. In sala operatoria c’era l’équipe dei professori Mauro Rinaldi e Michele Latorre, operazione perfettamente riuscita.
Il fegato è stato trapiantato su un uomo di 59 anni affetto da epatopatia.Intervento riuscito grazie al professor Mauro Salizzoni che ha superato i tremila trapianti di fegato nella sua brillante carriera.

I reni andranno a due uomini di 67 e 49 anni, del Torinese, affetti da nefronagiosclerosi causata dall’ipertensione. Gli interventi completati nel pomeriggio sono stati eseguiti dai direttori di nefrologia universitaria, Luigi Biancone, di chirurgia vascolare Maurizio Merlo e di urologia Bruno Frea.

Gli interventi durante la notte la notte tra il 31 dicembre 2015 e il primo gennaio 2016