Home Calcio Milan-Sassuolo, probabili formazioni, le parole di Montella. Dove vederla

Milan-Sassuolo, probabili formazioni, le parole di Montella. Dove vederla

Milan-Sassuolo, Montella: "Scontro diretto per l'Europa, Niente Turnover"

Milan Sassuolo parte da una base solidissima, i diavoli hanno sempre sofferto contro gli uomini di Di Francesco, dalla prima sfida del 27 luglio 2013. Vero anche che negli ultimi anni i rossoneri si sono smarriti e hanno perso più o meno con tutti, ma con la provinciale terribile in particolare soffre tantissimo. Questa è stata la settimana degli 80 anni di Berlusconi, l’ambiente vuole regalare al suo presidente i 3 punti.

Montella in conferenza stampa è stato piuttosto chiaro “Berlusconi merita un bel regalo, dobbiamo cercare di vincere continuare questo buon momento sia di risultati che di prestazioni. Il Sassuolo non è la solita provinciale, è una grande squadra ottimamente allenata da Di Francesco. Siamo dinanzi ad un vero scontro per l’Europa. Solo le vittorie portano altre vittorie.”

Montella in conferenza

Niente turnover contro il Sassuolo, la gara è troppo importante per lasciare punti per strada. Infortunati o squalificati a parte giocheranno al momento i più in forma. Il discorso è chiaramente indirizzato ai nuovi, i quali non hanno avuto ancora modo di integrarsi alla perfezione negli schemi della squadra. A partire da Lapadula, non si allenava da mesi ed è chiaro che va reinserito con molta prudenza – commenta MontellaSosa ha giocato, ora un po’ meno, e per Gomez sappiamo quanto sia importante per un difensore che arriva nel nostro calcio un periodo di ambientamento.

Il Milan sta attraversando un buon momento, dopo il solito inizio difficile, sono arrivati 7 punti in tre partite, con una buona concretezza difensiva (zero gol subiti) ed un Bacca, in splendida forma. Tuttavia Montella non si fida per nulla della bestia nera Sassuolo, che ha già espugnato San Siro due volte in due anni.

“Non mi fido di loro anche se hanno tanti infortunati. Anche noi abbiamo i nostri e in questo punto della stagione credo sia normale. Loro sono tra le squadre migliori in Italia per continuità di gioco e risultati e hanno un grande allenatore. Non hanno bisogno di una settimana per preparare la partita e sono nostri avversari diretti per i nostri obiettivi. Non deve passare il messaggio che siamo favoriti perché loro hanno giocato giovedì. Di Francesco è bravissimo e sono contento dei suoi successi, dal punto di vista tecnico un po’ ci assomigliamo. Il mio Milan deve ragionare passo dopo passo, credo che un allenatore debba ragionare così. E’ fondamentale avere delle basi e da lì accrescere le convinzioni”.

Milan – Sassuolo si gioca alle 18.00

Per quanto riguarda la formazione potrebbe trovare spazio Luiz Adriano: “E’ vero l’ho provato anche se è inutile chiudere le porte se poi sapete tutto lo stesso – ha confessato sorridendo il tecnico -. Niang? Ha fatto meno bene in termini qualitativi nelle ultime partite, ma come impegno dà sempre il massimo. La sua crescita penso possa passare anche da delle prestazioni meno positive”. Una riflessione anche su Bonaventura e Donnarumma: “Jack sta crescendo molto in questo ruolo. Avrebbe avuto bisogno di riposo dopo la Nazionale, ma eravamo in emergenza. Adesso sta migliorando nuovamente e ci sta dando molto in termini di qualità, ma può fare molto di più. Gigio è impressionante per la tranquillità con cui vive le esagerazioni intorno a lui. E’ straordinario ed è un grosso valore per lui e per il Milan”.

PUBBLICITÀ

Il Sassuolo potrebbe essere una prova di maturità: “E’ una sfida difficile da preparare, sono un gruppo molto organizzato che fa molto bene sugli esterni. A livello offensivo sono pericolosi e conoscono alla perfezione i movimenti perché hanno una continuità che gli permette di farli come automatismi. Mi piacerebbe dire che la vittoria sarebbe la dimostrazione di maturità, ma un allenatore non può mai dirlo. Finire bene questo mini-ciclo di partite darebbe una bella iniezione di fiducia che farebbe sentire, in questo momento, profumo d’Europa”.

L’obiettivo, sempre chiaro, è rimasto lo stesso: “L’Europa manca al Milan e il Milan manca all’Europa. Proprio per questo dobbiamo avere più motivazioni nel volerci arrivare. Dobbiamo avere fame sportiva”. Per il momento bisogna godersi i tanti italiani in campo tra le due squadre: “Stiamo seguendo una stessa linea. Nelle nostre squadre ci sono tanti ragazzi che possono ambire alla Nazionale”.

Per quanto riguarda il campionato, infine, Montella non ha cambiato idea: “Vedo ancora favorita la Juventus per organico e abitudine. Però anche il Napoli è compatto e continuativo e sarà un avversario ostico fino alla fine”.

Milan – Sassuolo, le probabili formazioni oggi 2 ottobre

Milan (4-3-3): Donnarumma; Abate, Paletta, Romagnoli, De Sciglio; Kucka, Montolivo,Bonaventura; Suso, Bacca, Niang. All.: Montella

Indisponibili: Zapata, Bertolacci, Mati Fernandez, Antonelli

PUBBLICITÀ

Sassuolo (4-3-3): Consigli; Lirola, Cannavaro, Acerbi, Peluso; Biondini, Magnanelli, Pellegrini; Politano, Defrel, Ricci. All. Di Francesco

DOVE VEDERLA IN TV E IN STREAMING. Diretta testuale con i video dei gol in tempo reale oggi, domenica 2 ottobre, alle 18:00, su IBTimes. In tv su Sky Sport 1 HD, Sky Calcio 1 HD e Premium Sport 2 HD. Per gli abbonati in streaming su Sky Go e Premium Play, disponibili su pc, smartphone e tablet.