Home Italia & Esteri MAFIA CAPITALE, RENZI: I CORROTTI PAGHERANNO TUTTO

MAFIA CAPITALE, RENZI: I CORROTTI PAGHERANNO TUTTO

Nella mattinata di giovedì rivedremo alcune piccole grandi modifiche al codice penale soprattutto in materia di corruzione. Ad annunciarlo in un video condiviso su twitter è il Presidente del consiglio Matteo Renzi. La pena minima della corruzione sarà alzata da 4 anni di oggi a 6 anni.

Inoltre il premier annuncia il prolungamento della prescrizione per i reati di corruzione con l’aggiunta di modalità piu semplificate nel procedere alla confisca dei beni di chi ha rubato.

Qualora la sentenza fosse passata in giudicato, il corruttore aggiunge Renzi, dovrà restituire fino all’ultimo centesimo.I nostri interventi sono molto sottili ma decisamente molto significativi Vogliamo far capire agli Italiani che il vento è davvero cambiato, chiunque rubi, corrompa o si macchia di un reato tanto spregevole sarà perseguito fino all’ultimo giorno e con ogni mezzo possibile.

PUBBLICITÀ

Alfano delega il Prefetto Pecoraro.
ll ministro dell’Interno, Angelino Alfano, ha delegato il prefetto di Roma, Giuseppe Pecoraro, esercitante  dei poteri di accesso e di accertamento nei confronti del Comune di Roma. E’ quanto si apprende dal Viminale. Si allontana quindi l’ipotesi dello scioglimento per mafia del Consiglio comunale di Roma, da più parti fomentato.

Il prefetto nominerà a breve una commissione d’indagine composta da funzionari della Pubblica Amministrazione e da un nucleo di esperti appartenenti alle forze armate. Il compito principale sarà controllare e verificare gli atti comunali ai fini di verificarne eventuali infiltrazioni o anomalie di tipo mafioso o corruttive. Le indagini si protrarranno per un massimo di sei mesi.

Grasso, serve colpo di reni politica.
Interviene anche il presidente del Senato Pietro Grasso “La politica deve dare un segnale, un colpo di reni, una rivolta morale per eliminare dalle proprie fila coloro che non meritano di rappresentare i cittadini”

Boldrini, maggiore controllo dei partiti.
Ci sono diversi anelli deboli in tutti i partiti e bisogna fare pulizia al loro interno. Bisogna puntare molto sulla questione morale, ripartire dagli esponenti di spicco dei partiti. Tornare alla completa onestà.