Super Balotelli, esordio con doppietta col Nizza: nuova rinascita in Francia?

Non poteva esserci esordio migliore del Nizza per Mario Balotelli. Poche ore prima della gara aveva parlato così ai microfoni di Canal Plus. “Ho scelto il Nizza perché il presidente mi ha detto che c’era una squadra giovane e che dovevo ritrovare il sorriso. Negli ultimi anni avevo perso il piacere di giocare, ma ora mi sento bene”.

“Il Liverpool è stata la peggiore scelta della mia carriera: mi sono trovato male con due allenatori come Rodgers e Klopp che non mi hanno lasciato una buona impressione. I tifosi sono straordinari, ma non sarei dovuto andare a Liverpool né tornare al Milan, mi sono trovato male″. Su Ibrahimovic e il Pallone d’Oro: “Non sono come Ibra, lui è molto diverso: se davanti ha dei leoni è tranquillo, così come con gente perbene. Io invece ho bisogno di avere un ambiente sereno per rendere al massimo. Penso che avrei già potuto vincere il Pallone d’Oro, ma comunque se mi alleno bene posso conquistarlo nel giro di due o tre anni″ ha concluso Balotelli.

Intanto in serata però si conferma specialista nei debutti: infatti, così come successo con i rossoneri il 3 febbraio 2013, doppietta all’Udinese, e con l’Inter, il 19 dicembre 2007, con due gol nel 4-1 alla Reggina in Coppa Italia, anche in Costa Azzurra con il Nizza, è riuscito a timbrare il cartellino alla sua gara d’esordio. L’attaccante dopo solo sette minuti di gioco del quarto turno di campionato contro il Marsiglia, in un’accesissimo derby, dove, prima ha trasformato un rigore concesso per fallo dell’ex romanista Vainqueur su Seri (dopo essere stato bravo a non rispondere alle provocazioni di Gomis in occasione del penalty).

Poi al minuto 78 doppietta personale con un colpo di testa perfetto. Vittoria e titoli dei giornali tutti per lui: dal “Superbe Mario” de L’Equipe fino al “C’est Super!” di Nice Matin, il quotidiano più venduto a Nizza. E i suoi nuovi tifosi hanno già accettato la mancata esultanza: “Je ne célèbre pas mes buts parce que c’est mon travail, tu as déjà vu un facteur sauter de joie quand il vient de livrer un colis”: “Io non festeggio i miei gol perché è il mio lavoro, hai mai visto esultare un fattorino che consegna un pacco?”.

https://www.youtube.com/watch?v=Pnu2SWojPn0