Mobilegeddon, Google cambia algoritmo. Premiati i siti Mobili

Il colosso del web si scaglia senza pietà contro i siti web non ottimizzati adeguatamente per il mobile, oggi nasce ufficialmente il nuovo algoritmo di ricerca, capace di premiare i siti ottimizzati per tutti i dispositivi e penalizzare pesantemente quei siti pesanti e poco curati: basta con il web lento e poco fruibile fanno sapere i dirigenti commerciali del motore di ricerca, da oggi perderanno visibilità e traffico, secondo alcune ricerche a farne le spese potrebbero essere soprattutto le attività commerciali che non abbiano aggiornato le proprie pagine sul Web. Eppure il colosso americano aveva anticipato il cambiamento con molto anticipo, lasciando spazio e tempo ai webmaster di porre rimedio alle lacune dei propri siti/portali telematici. Il nuovo google search gia definito dal web come “apocalisse del mobile” è stato costruito e tarato per penalizzare il ranking e dunque la visibilità dei siti non ottimizzati per la corretta visione su smartphone, tablet ed altri dispositivi mobili, questi siti web saranno destinati ad una rapida discesa nelle ricerche effettuate dagli utenti, saranno invece premiati tutti quei siti che da tempo offrono una esperienza completa su tutti i dispositivi, capace di adattarsi alle esigenze di qualsiasi tipologia di utenza. Sotto questo profilo l’Italia si presenta piuttosto impreparata, e sarà tra le nazioni maggiormente colpite dal fenomeno “Mobilegeddon”, di fatti migliaia di siti, soprattutto a carattere commerciale sono costruiti ancora con una tecnologia di 10 anni fa, ancora peggio i siti istituzionali, dai comuni alle prefetture, nella maggior parte dei casi vedranno un netto calo di visite e potenziali clienti. Bisogna dunque darsi una mossa, per non essere tagliati definitivamente fuori dal web.