Il Giro d’Italia il 17 di Maggio arriva sulle strade Irpine

Tutti in attesa della tappa del Giro d’Italia di domenica 17 che attraverserà l’Irpinia per 185 chilometri. La nona tappa, con partenza da Benevento per circa 219 Km della frazione, diventa appuntamento irrinunciabile per i tanti appassionati delle due ruote per l’antico rapporto iniziato nel 1914 con la prima volta del Giro con traguardo ad Avellino. In cento anni, il Territorio irpino è stato attraversato dalla carovana dei ciclisti con tappe e traguardi indimenticabili, come Avellino, Ariano Irpino, il Passo della Serra, Laceno e Montevergine: Anche per quest’anno, prezioso e importante l’intervento del Settore Trasporti e Viabilità dell’Amministrazione Provinciale di Avellino. L’Ente di Palazzo Caracciolo guidato dal Presidente Domenico Gambacorta, ha programmato ed ultimato nei tempi previsti, una serie di ripavimentazioni di tratti stradali sulle arterie interessate dal Giro. Gli interventi hanno interessato l’ex ss.88 dal confine di Chianche al bivio di Avellino, al bivio per Altavilla e bivio Grottolella. Gli interventi hanno riguardato altresì, la ss.185, dal bivio Cimitero Grottolella al bivio P.L.Arcella continuando sulla 242 fino alla S.P. per Atripalda, proseguendo alla S.P. 109 per San Michele di Serino, alla S.P.109 per San Michele di Serino e fino al bivio S.P. 5 di Serino. La ripavimentazione è poi proseguita sulla SS.574 fino al Monte Terminio e successivamente in alcuni tratti stradali a Montella. Sulla s.s. 368, da Montella al Convento di san Francesco a Folloni, al lago Laceno e dall’innesto anello Lago Laceno al bivio per Serro Tondo. Sulla ex s.s. 400, la ripavimentazione ha riguardato tratti da Lioni allo svincolo per Sant’Angelo dei Lombardi proseguendo per Torella dei Lombardi , allo svincolo per Ponteromito fino al bivio per Castelvetere sul Calore per raggiungere la S.P. 88 per Chiusano san Domenico. Infine, la Provincia è intervenuta sui tratti della s.s. 88 al bivio ex S.P.214, alla S.P.173, Montefalcione a innesto Appia, bivio di Pratola Serra, Passo Serra, Dentecane e sulla s.s.50 fino al confine provincia di Benevento.