Home Economia & Lavoro Funerale guida pratica: come organizzare la sepoltura

    Funerale guida pratica: come organizzare la sepoltura

    Funerale – L’evento luttuoso destabilizza sempre la famiglia, specie quando a morire è un tuo caro o un amico di una vita, è in questi momenti che il panico ha la meglio, non si sa da dove iniziare. Quando il decesso (la morte) di una persona avviene:

    1. In una casa privata

    adv

    2. In un ospedale o in una struttura sanitaria privata 

    Il caso del decesso in una casa privata richiede che gli adempimenti burocratici li facciano i famigliari. Viceversa in Ospedale l’aspetto burocratico è a carico della struttura.

    Nel caso del decesso in casa, la prima cosa da fare è chiamare il medico curante. Il medico una volta raggiunta l’abitazione per constatare la morte  deve compilare e consegnare ai parenti del defunto il cosiddetto “modulo ISTAT”, ovvero un documento che, fra l’altro, riassume le generalità della persona deceduta e le cause del decesso. Dopo la certificazione del decesso ci sono  24 ore di tempo per comunicare la morte del proprio caro in Comune all’Ufficiale di Stato civile. Prima di poter effettuare il funerale devono trascorrere almeno 24 ore dalla morte e nel solo caso di decesso in abitazione, è obbligatoria la visita del medico necroscopo che accerta la realtà della morte. Inoltre adempiuta alla prima burocrazia, è il caso di incaricare l’onoranza funebre per l’organizzazione in toto della cerimonia funeraria. Non sarà semplice la scelta dell’azienda,ma una volta delegata la funzione sarà lei a proporvi gli acquisti, manifesti e chiesa.  E’ fondamentale non dimenticare per chi sceglie il rito tradizionale, l’acquisto del Loculo in cimitero più il pagamento della tassa d’ingresso nel cimitero.

    adv

    Ma quanto costa oggi un funerale?

    Mediamente partendo da una base di partenza in cui si è già acquistato un loculo, tra spese d’ingresso in cimitero, bara, manifesti, libretti, fiori, marmo, scritta e vasi, carro funebre, chiesa e organista, si arriva a spendere circa 3000 euro, per una soluzione media, ovviamente i costi variano da scelta e richieste varie.

    Una soluzione sarebbe predisporre per tempo il proprio rito funebre per poter risparmiare qualcosina, e di questi tempi c’è chi addirittura ha già delegato l’azienda funebre. Scongiuri o crisi, anche morire sta divenendo un lusso. Ad ogni modo affrontare il problema e affidandosi a qualcuno più lucido di noi nel momento del bisogno, in 24 ore si riesce a organizzare il tutto.