Home Calcio Coppa Italia, Avellino batte 3 a 0 la Casertana, ora il Palermo

Coppa Italia, Avellino batte 3 a 0 la Casertana, ora il Palermo

ACQUISTA SU EBAY
Io, lui e nessun altro - Romanzo sulla dipendenza affettiva

Un ottimo Avellino contro una buona Casertana. In un clima di festa sugli spalti visto l’ottimo rapporto tra le tifoserie, l’Avellino batte nettamente la Casertana e approda al terzo turno di Coppa Italia, dove affronterà il Palermo. I ragazzi di Tesser mostrano carattere fin dai primi minuti di gioco facendo vedere buoni sprazzi e una buona intesa, anche se concedono nella prima frazione di gioco due buone occasioni agli ospiti: la prima su un tiro da fuori di Ciotola, ex dell’incontro insieme a Gragnaniello e De Angelis, vanificato da Frattali con un grandissimo intervento; la seconda su un colpo di testa dell’ottimo Diakitè (match winner nella gara contro il Lecco)vanificata sempre dal numero 1 biancoverde. L’Avellino, però, dimostra di aver appreso i ritmi e l’ideologia calcistica di Tesser: gioco palla a terra, spesso di prima e grande aggressività. La gara si sblocca sul finale di primo tempo grazie a Tavano, che prima colpisce il palo con un pallonetto a tu per tu con il portiere, poi sul successivo calcio d’angolo è lesto a sfruttare un liscio difensivo e deposita in rete l’1-0. Nel secondo tempo il monologo non cambia, anzi. La Casertana alla lunga cala mentre l’Avellino cresce e arrotonda il risultato. Prima con un bel gol di Mokulu, poi con il tris di Trotta, con un diagonale leggermente sporcato da un difensore. I presupposti sono ottimi. Un po’ sottotono Ligi e Schiavon, già in palla,invece, il sorprendente Biraschi, Frattali, Tavano, Arini, Gavazzi e Insigne, per un Avellino che ben impressiona i circa 6000 presenti sugli spalti.

Giovanni Ragosa