Home Territorio Circolo SEL Montoro: “vogliamo il contrasto all’illegalità”.

    Circolo SEL Montoro: “vogliamo il contrasto all’illegalità”.

    Nota stampa del circolo sel, replica al consigliere Giannatasio. La risposta al nostro documento sull’abuso della frazione Caliano, firmata congiuntamente da Sindaco e Responsabile dell’Area Urbanistica del Comune di Montoro , precisa tecnicamente alcuni aspetti della vicenda ma conferma che la questione è tutt’altro che risolta e che le nostre perplessità sono più che fondate. Va precisato che Sinistra Ecologia Libertà non lancia “accuse” , come riportato da qualche sito di news , allineato su posizioni “ultra-lealiste” , tra l’altro pubblicando le repliche dell’amministrazione e non la nostra nota; stiamo sollevando una questione che è anche politica e riguarda più in generale le linee di azione amministrativa di contrasto al degrado ambientale e all’illegalità . Un grave abuso edilizio , consistente nella trasformazione di un lotto di terreno agricolo di 10mila mq in un’area di stazionamento autocarri, accertato nel marzo 2012, un maldestro ed illegittimo tentativo da parte dell’azienda autrice dell’illecito, avallata dall’ex amministrazione di Montoro Superiore, di indire una Conferenza di Servizi per metterci una pezza, un’ordinanza (24/2012) di rimozione e rimessa in pristino dei luoghi restata lettera morta per più di quattro anni; il suolo era già compreso nel perimetro del Sito di Interesse Nazionale (poi classificato ad interesse Regionale) del Bacino del Sarno , una relazione dell’ARPAC del 2011 aveva già rilevato come sul terreno si fosse svolta “attività produttiva potenzialmente pericolosa per l’inquinamento acqua di falda” , una bonifica mai realmente effettuata , un procedimento penale pendente (come afferma la stessa nota del Comune), un permesso “a costruire“ avente ad oggetto manufatti già realizzati, tutti dati incontestabili : sono gli ingredienti di un brutto pasticcio , da sempre denunciato da S.E.L.

    Si tratta di una vicenda legata da un unico filo comune in cui concorrono sprezzo delle regole, inerzie burocratiche , l’ennesima ingiuria a un territorio sfregiato anche dalle lobbies del cemento (unitesi con la benedizione di tutti dopo la fusione, in perfetta continuità con il passato), che da anni in avvelenano ogni ipotesi di sviluppo urbanistico armonico; che in tutto questo si trovi lo spiraglio per sanare un muro di cinta e un cancello non cambia di molto l’affare ; quindi non è che sia “poco corretto associare il rilascio del permesso ” come ci viene rilevato, semmai è vero proprio il contrario , è improprio e scorretto considerare un episodio come uno spezzatino in cui si sana quello che si vede e quello che non si vede resta com’era, non cogliendo , con colpa o peggio, che tutta l’operazione , una sorta di Piano Particolareggiato fuorilegge, andrebbe valutata nel suo disegno complessivo di forzata trasformazione urbanistica.

    adv

    Nella dotta e variegata citazione di leggi e regolamenti si ammette , infatti, che la questione è tutt’ora aperta, dovendosi dar corso alle procedure previste dall’art. 242 del Codice dell’ambiente ; ebbene proprio la norma richiamata prescrive una pronta, anzi immediata , azione di risanamento da parte del responsabile dell’inquinamento, cosa non avvenuta, e che invece , a nostro modesto avviso, doveva essere posta a fondamento e condizione di ogni ulteriore provvedimento di sanatoria di opere eventualmente assentibili.

    Non è a noi che è dovuta una risposta chiara ed univoca su questa vicenda , ma alla cittadinanza tutta , che vorrebbe sapere se a Montoro la furbizia paga più della legalità ; questo il senso della nostra richiesta , niente di più , niente di meno.

    Giusto per completezza , constatiamo che al consigliere muto è tornata la favella, ma non per rispondere nel merito di una questione che riguarda proprio quel bene comune di cui va sproloquiando, bensì per avventurarsi in un monologo sconclusionato in cui , tra Che Guevara e Papa Francesco , riesce difficile trovare traccia di un discorso sensato : amen!

    adv

    CIRCOLO SINISTRA ECOLOGIA LIBERTA’ MONTORO-SOLOFRA