Home Politica Carlo Iannace, salvati 3000 posti per gli insegnanti asili nido

Carlo Iannace, salvati 3000 posti per gli insegnanti asili nido

On Carlo Iannace: “salvati 3000 insegnati degli asili nido della Campania”. Il provvedimento di Giunta promosso dal deputato regionale eletto ad Avellino Carlo Iannace, segretario della VI Commissione (Politiche sociale e istruzione), su spinta del sindaco di Lioni Rodolfo Salzarulo, mette al sicuro le educatrici storicamente operanti negli asili nido della Campania, con diploma ed esperienza ma prive di laurea.

Il 25 gennaio è stata pubblicata sul Burc la delibera di Giunta Regionale n. 460 del 21 ottobre 2015 che, tra l’altro, recita: “Il personale in possesso dei titoli di studio di maturità o diploma di scuola magistrale, diploma di istituto magistrale, diploma di puericultrice o altri titoli equipollenti, che ha già prestato servizio come operatore addetto all’infanzia, in data antecedente all’entrata in vigore del Regolamento 4/2014, in mancanza delle qualifiche previste dalla suddetta norma, deve possedere un’esperienza lavorativa di almeno 12 mesi in tale tipologia di servizio, documentata da iscrizione agi enti assicurativi e previdenziali obbligatori e regolare contratto di lavoro”.

Così commenta Carlo Iannace: “Esprimo la mia soddisfazione per l’esito finale di quella audizione, che nei fatti, evita di creare circa 3000 esodati in questa regione. Debbo, altresì, dare merito alla sensibilità del presidente della commissione il cons. Tommaso Amabile, al quale debbo il tempestivo invio degli atti d’indirizzo alla giunta che ha trovato nell’ass. Lucia Fortini la risoluzione tempestiva della vicenda”.

Gli fa eco Rodolfo Salzarulo: “Riconosco a tutti gli operatori, politici e tecnici, della Regione il grande impegno dimostrato nella ricerca immediata e tempestiva di una soluzione definitiva, utile a dare risposte concerete in termini di legge al personale della regione e, in primis, alle operatici dell’asilo nido del Comune di Lioni, che hanno acquisito grande esperienza nel tempo e offrono garanzie di continuità ed efficienza nella cura e crescita dei bambini”.