Home Attualità Capodanno 2019, come proteggere cani, gatti e gli altri animali dai Botti

Capodanno 2019, come proteggere cani, gatti e gli altri animali dai Botti

Il Ministero della Salute e la Direzione Generale della Sanità Animale e dei Farmaci Veterinari, hanno deciso di istituire cinque locandine informative ricche di consigli e preziosissimi suggerimenti, per tutelare il benessere degli animali domestici durante queste festività natalizie.

Infatti, soprattutto la notte di capodanno gli animali vivono un forte stress in questo periodo, perché cambiano, anche se provvisoriamente, le loro abitudini sotto tutti i punti di vista. Ebbene dunque informarsi mediante i consigli del Ministero della Salute, cosa fare per attenuare lo stress che il Natale potrebbe arrecare ai nostri animali domestici.

Per prima cosa, non cambiare la loro alimentazione, non dare loro bocconi extra, evitare assolutamente dolci e non solo quelli natalizi, evitare cioccolato, specie quello fondente, ma anche noci , frutta secca e uvetta. Evitare anche cibi piccanti, cercare di non variare affatto la loro alimentazione .

Proteggere i nostri amici a 4 zampe dai pericoli del Natale e di Capodanno: i consigli del Ministero della Salute

Se decidete di portarli in vacanza con voi, assicuratevi in anticipo se le strutture che avete scelto accolgono anche animali domestici. Procuratevi sempre un trasportino, servirà per attenuare lo stress e far sentire il vostro amico a quattro zampe più protetto e sicuro. Forse molti non sanno che i botti di Capodanno ogni anno sono la causa del decesso di migliaia di animali domestici.

Il forte spavento potrebbe stroncarli di infarto. Come fare per proteggere il nostro animale domestico da questo rischio? Il Ministero ci suggerisce di chiudere le porte e finestre e alzare il volume della radio o della tv e cercare di distrarli con cibo o altro. Un altro pericolo potrebbe essere anche l’albero di Natale. Chi possiede un animale domestico, cane o gatto, sa perfettamente che la curiosità può indurli ad avvicinarsi troppo alle luci e all’ albero di Natale mordicchiando tutto ciò che suscita curiosità in loro. Evitare pertanto che possano ingerire qualcosa di pericoloso e velenoso, come decorazioni e palline per l’ Albero, cavi di luce , polistirolo, candele profumate o neve artificiale.

Infine ricordiamoci tutti che gli animali domestici non sono oggetti ma esseri viventi che vanno amati , rispettati e protetti, quindi se si decide di regalarli a Natale, si deve davvero essere sicuri che la persona alla quale sarà destinato il cucciolo, si prenderà cura dello stesso, altrimenti è preferibile optare per altri regali. Molte volte animali regalati a Natale vengono abbandonati.

Infine, senza il consenso esplicito dei genitori o di altre persone che esercitano la responsabilità parentale , nessun animale domestico deve essere venduto ai minori di 16 anni (Convenzione Europea per la protezione degli animali da compagnia, art.6, ratificata dall’Italia Legge 4 novembre 2010, n. 201). Questi dunque sono i 5 suggerimenti semplici ma utili e preziosi che arrivano dal Ministero della Salute per tutelare il benessere di tutti gli animali domestici durante le festività Natalizie.

PUBBLICITÀ