Home Avellino Calcio Calciomercato Avellino, per il dopo Arini sono 2 le piste concrete

Calciomercato Avellino, per il dopo Arini sono 2 le piste concrete

Riparte ufficialmente oggi stagione 2016/2017 dell’Avellino. La Rosa a disposizione del neo tecnico Mimmo Toscano e del suo staff si ritroverà oggi alle ore 17:00 presso il Sibilia di Torrette di Mercogliano per il primo allenamento ufficiale prima della partenza per il ritiro di Sturno. Il traier biancoverde avrà a disposizione circa 30 calciatori con i nuovi acquisti Perrotta, Donkor, Tassi, Omeonga, Belloni, Bidaoui, Camarà e Verde. Si aggregeranno con molta probabilità anche qualche Primavera, in attesa di definire anche gli arrivi ufficiali di Radunovic, Asmah e Gonzalez. Presenti anche i cosiddetti “epurati”, coloro cioè che non fanno parte del progetto tecnico societario e che sono alla ricerca di una nuova sistemazione: Sbaffo, Rea, Petricciuolo e l’ “incognita” Tavano. Il calciatore ex Empoli sarà valutato attentamente da Toscano anche se le probabilità di permanenza in Irpinia sono ridotte al lumicino: si vedrà.

Sul fronte mercato la società sta vagliando diverse piste per quanto riguarda un posto in mediana, dopo la partenza di Mariano Arini. Tanti i nomi che per ora non trovano riscontri: si è parlato soprattutto di un ritorno di fiamma per Jacopo Dezi, già inseguito dalla società nello scorso mercato. Il centrocampista classe 1992 di proprietà del Napoli, è però propenso ad accettare un prestito in Serie A, con Empoli, Atalanta e Crotone pronto a contenderselo. C’è inoltre una candidatura da parte Gaby Mudingayi, il centrocampista ex Bologna ed Inter, attualmente svincolato: una pista che pare non convincere troppo la dirigenza vista la carta di identità del calciatore (stessa motivazione per l’accantonamento della pista che portava a Simone Pepe per l’attacco). Il primo nome in cima alla lista del duo Taccone-De Vito è Alessandro Deiola, classe ’95 di proprietà del Cagliari. In questo caso ci sarebbe una carta in più da giocare, quella di Massimo Rastelli, che conosce l’Avellino e Mimmo Toscano e potrebbe agevolare il passaggio del giovane per farlo maturare in una squadra che fa della valorizzazione dei giovani il suo punto forte.

PUBBLICITÀ

Altra candidatura forte è quella di Migjen Xhevat Basha, centrocampista della nazionale Albanese, classe 1987, attualmente svincolato. Prevalentemente impiegato come centrocampista centrale nelle esperienze passate in serie A con Atalanta e soprattutto Torino, è dotato anche di una buona duttilità come terzino di fascia destra. Nella scorsa stagione è stato al Como, dove ha realizzato la sua prima rete in maglia azzurra il 7 maggio proprio all’Avellino quando però la sua squadra è già retrocessa. Proprio lui sembra il nome più facile da raggiungere in questo momento.

Per ora non trovano riscontri le notizie riguardanti un possibile addio del capitano dell’Avellino, Angelo D’Angelo.