Home Cultura Bonus Cultura 500 euro ai giovani. Ecco chi può fare la richiesta...

    Bonus Cultura 500 euro ai giovani. Ecco chi può fare la richiesta e come.

    libri

    Da oggi giovedì 3 novembre entra in vigore il nuovo incentivo voluto fortemente da Matteo Renzi a favore dei ragazzi e della cultura. Il “bonus cultura” potrà essere utilizzato per diversi attività quali: “acquisto di libro, acquisto di biglietti per il cinema, per il teatro, per i concerti e ancora biglietti per visitare mostre, galleria d’arte, parchi naturali etc.. Ai ragazzi che hanno già compiuto nell’anno in corso i 18 anni o che dovranno compiere nel 2017, per l’accredito dei 500 euro di bonus saranno richieste le credenziali Spid e sarà richiesto in più di accedere al sito internet 18app.italia.it.

    Grazie all’App, infatti, i giovani potranno consultare l’elenco dei rivenditori di beni e servizi convenzionati, presso i quali potranno effettuare le proprie spese. Il bonus #cultura è stato introdotto dal Governo Renzi con la Legge di Stabilità 2016. Potranno usufruire di questa erogazione i ragazzi nati nel 1998 che abbiano già compiuto 18 anni e che abbiano residenza in Italia. Il beneficio è esteso anche gli stranieri residenti in Italia e in possesso di regolare permesso di soggiorno.

    adv

    Per poter richiedere, quindi, il, bonus cultura messo a disposizione del Governo i ragazzi dovranno:

    • innanzitutto registrarsi alla Spid (ovvero il sistema pubblico di identità digitale) con cui i cittadini e le imprese accedono ai servizi online delle pubbliche amministrazioni. Solo una volta acquisite le credenziali Spid si potrà accedere al sito 18app.it oppure diciottap.it e inserire i propri dati.
    • L’utente registrato in tal modo entrerà nel sistema che gli consentirà di visualizzare la spesa messa a disposizione una volta compiuti i 18 anni.

    Il termine per registrarsi scade il 31 gennaio 2017. Al momento stando quanto fatto presente dal Governo i provider che consentono di accedere all’identità digitale sono 5: Poste; Tim; Infocert; Aruba; Sielte. Il sistema rilascerà un codice che dovrà essere presentato alla cassa dell’esercizio commerciale convenzionato con l’iniziativa. La spesa potrà altresì essere effettuata mediante shop online. Attraverso le credenziali i giovani potranno continuamente consultare gli eventi e le strutture abilitate. Ad ogni acquisto l’app verrà aggiornata in base al credito disponibile.