Bombe nella metropolitana di San Pietroburgo, 9 morti e più di 20 feriti

Bombe nella metropolitana di San Pietroburgo, 9 morti. Una è esplosa, l’altra non è scoppiata. I feriti sono almeno 20, la procura parla di Attentato.

SAN PIETROBURGO – Una singola esplosione, e non doppia come creduto in un primo momento, è avvenuta nella linea blu della metropolitana di San Pietroburgo. Lo riportano diversi media russi. Il bilancio provvisorio è di 10 morti.

La cifra dei feriti oscilla tra 25 e 50. Il presidente Vladimir Putin oggi è in città ed è già stato informato dell’accaduto, e ha potuto parlare con i vertici dei servizi di sicurezza. Le ipotesi sono: terrorismo islamico, rappresaglia all’impegno russo in Siria, questioni di politica interna o addirittura una risposta alla repressione delle manifestazioni di piazza, come quella avvenuta ieri o quella di una settimana fa, che ha portato all’arresto di Alexei Navalny.

Si contano già 9 morti – Il Comitato antiterrorismo russo ha rivisto al ribasso il numero delle vittime dell’attentato: i morti sono nove e i feriti più di 20.

Chiusa la metropolitana, in città è caos traffico. Le linee di trasporti pubblici sono intasate, la paura attentato ha colpito anche la Russia.