Home Avellino Calcio Avellino Calcio, Marcolin deciso a fare bene: doppia seduta di allenamento

Avellino Calcio, Marcolin deciso a fare bene: doppia seduta di allenamento

Non è un bel momento quello dell’Avellino calcio, l’esonero di un allenatore porta sempre strascichi profondi, che spesso vanno aldilà della classifica o dei risultati. Accettare la panchina dei Lupi è stata senza dubbio una scommessa importante per mister Dario Marcolin, una piazza importante come quella biancoverde potrebbe segnare la carriera di un allenatore sia in positivo che in negativo. Tuttavia l’ex centrocampista di Lazio,Sampdoria e Napoli, ha le idee piuttosto chiare: lavoro,lavoro e ancora lavoro. Il tecnico bresciano sembra aver condiviso pienamente le dichiarazione del suo presidente, – “Con Marcolin si riparte da zero, chi merita gioca, chi non merita resta fuori, non esistono più privilegi” (Walter Taccone).

Dopo la seduta pomeridiana di ieri pomeriggio, servita più che altro per una rapida conoscenza, nel pomeriggio nuova doppia seduta di allenamento al Partenio Lombardi, in vista della delicatissima gara interna contro il devastante Crotone, ormai lanciato assieme al Cagliari ad una tranquilla promozione diretta in serie A. Domani Marcolin riunirà nuovamente i suoi uomini per una doppia seduta, questa volta nella struttura al coperto di Torrette di Mercogliano. Il nuovo tecnico Irpino ha potuto lavorare con il gruppo quasi al completo, assenti giustificati, Migliorini (infortunato), e il talentino Bastien (impegnato con la nazionale Under 21 del Belgio).

PUBBLICITÀ

Considerato il poco tempo a disposizione, il vero campionato di Marcolin inizierà dopo la sfida di Sabato. Predilige il modulo 4-2-3-1, che ha avuto modo di studiare come vice di Mario Somma nel Brescia. Tuttavia, considerate le caratteristiche dei calciatori Irpini, Marcolin potrebbe optare per un 4-3-3, con insigne alla “Messi”, lasciato libero di agire dietro le due punte, Mokulu e Castaldo (almeno sulla carta). Per il resto è ancora molto presto per capire gli schemi tattici e gli uomini sui quali il mister deciderà di affidare il proprio destino, ci tocca attendere qualche settimana per scoprirlo.