Home Avellino Calcio Marcolin si presenta: “Prediligo il 4-3-3. Insigne come Rosina, la squadra va...

Marcolin si presenta: “Prediligo il 4-3-3. Insigne come Rosina, la squadra va deresponsabilizzata”

Presentato il nuovo allenatore dell’Avellino, Dario Marcolin. “La situazione rispetto a Catania lo scorso anno è molto diversa. La classifica è comunque buona e la squadra è altrettanto di qualità. Sono molto felice di essere qui. Nel dna dell’Avellino c’è quello di riuscire a conquistare certi obiettivi e c’è la vittoria nel sangue. La squadra vive un calo come la Juventus all’inizio e l’Inter di adesso.” Sul modulo chiarisce: “A me piace giocare col 4-3-3, spostando Insigne esterno nel tridente di attacco, ma è la qualità dei calciatori che riesce a definire un modulo di gioco. A Catania mi sono ritrovato un giocatore di qualità come Rosina, che somiglia motlo a Insigne nel modo di giocare e ho preferito adottare il 4-3-1-2. Sono i calciatori a determinare le scelte finali quando si parla di modulo”. Obiettivi societari? “Mi hanno chiesto di ripartire a dieci partire dal termine. Serve la scintilla giusta per risalire la classifica. Le altre squadre non hanno per me il ritmo necessario per rendere impossibile una nostra eventuale risalita. Il mio personale obiettivo è quello di fare bene con entusiasmo. Quando mi ha chiamato l’Avellino ho accettato e sono venuto di corsa. Questa è una società seria e importante. Sono un grandissimo amico di Massimo Rastelli e me ne ha parlato molto bene. Il mio Avellino avrà le mie idee e un credo tattico chiaro. Voglio in primis però togliere preoccupazioni dalle spalle dei giocatori e voglio deresponsabilizzarli.”

PUBBLICITÀ