«Anime Borboniche»: commedia ambientata alla Reggia di Caserta prodotto dall’ irpino Paolo Coviello

La proiezione domani su Amazon prime 102 distribution

Da domani online, sul servizio streaming di Amazon Prime Video, andrà in onda il film ambientato in Campania dal grande valore scenico culturale, “Anime borboniche”, distribuito da 102 Distribution e prodotto dal già noto produttore irpino Paolo Coviello, Opera Totale e Vittorio Maione. La commedia è stata diretta da Paolo Consorti e Guido Morra, con la produzione esecutiva di Cameraworks.  Il film dal grande valore scenico culturale, è ambientato in Campania nell’incantevole e monumentale “Reggia di Caserta”, racconta il mondo delle rievocazioni storiche, che coinvolge migliaia di persone in Italia e si avvale di un ricco cast, composto da Ernesto Mahieux, Susy Del Giudice, Giovanni Esposito, Giobbe Covatta, Rosaria Di Cicco, Giovanni Allocca, Pierluigi Dilengite, Guenda Goria, Randall Paul, Cinzia Carrea, Massimo De Matteo, Fenicia Rocco e Deborah D’Angelo e Angelo Sepe. Nel cast tecnico, alla direzione della fotografia Gianni Mammolotti, i costumi sono realizzati dall’Istituto d’Arte di San Leucio e il trucco firmato da MakeUp Artist.

Anime Borboniche, tutto sul film

‘Anime borboniche’ è una commedia divertente e struggente, classica e italiana solo in parte, per certi aspetti surreale. I figuranti, le ‘anime borboniche’ del titolo, sono le donne e gli uomini che, per pura passione e senza nessun compenso, vestono i panni degli aristocratici e delle figure di spicco dei Borbone nelle rievocazioni che si tengono alla Reggia di Caserta e in giro per la Campania. Qui si mescolano alle persone comuni, disfacendo la realtà, aumentandola e creando un effetto spiazzante e buffo. Il film si addentra nel rapporto tra i figuranti in costume del Settecento tra cui il protagonista, cocchiere vestito di rosso e gli altri personaggi, tutti ‘in borghese’. Un mondo poco raccontato dal cinema italiano, che racconta il candore e il romanticismo delle ‘anime borboniche’ con le sue miserie, problematiche, ma anche piccole ambizioni e speranze, contrapposte al cinismo e alla spregiudicatezza delle ‘anime contemporanee’.
Uscita su Prime Video: 14 gennaio 2021.