Home Basket Tra infortuni e mercato la Scandone attende Brindisi

Tra infortuni e mercato la Scandone attende Brindisi

La Scandone attende l’Enel Brindisi al PalaDelMauro per riscattare le brucianti sconfitte di Cantù e Sassari e provare a rilanciarsi sia dal punto di vista della classifica che del morale. E’ un momento non facile per Sacripanti e i suoi ragazzi, come sottolineato dallo stesso coach brianzolo in sede di presentazione dell’incontro:” E’ frustrante quando perdi due partite per la gestione di qualche pallone o qualche tiro, ma sta a noi non far arrivare la partita in bilico all’ultimo possesso. Bisogna però credere in quello che facciamo, perché c’è assoluta volontà di cambiare l’inerzia di questo momento”.

Momento che continua a non essere fortunato, visti i tanti infortuni che hanno caratterizzato questa settimana di avvicinamento al match contro i pugliesi. Oltre al lungodegente Pini, si sono fermati Nunnally, Veikalas e Green. L’ex Gator in particolare ha preso una gran botta al viso (ha un occhio ancora molto gonfio) e il suo utilizzo per domani è ancora in dubbio.

PUBBLICITÀ

Radiomercato, intanto, continua il suo lavoro. Sembra che la Sidigas abbia già chiuso con l’americano di passaporto bosniaco Zack Wright (al momento tra le fila dell’Olimpia Ljubjana), ma ci sarebbero problemi di natura burocratica per il suo tesseramento.

Il futuro imminente, però, dice Brindisi e, soprattutto, dice che capitan Blums e compagni hanno bisogno di una vittoria come il pane. I blackout contro Sassari e Cantù, oltre a costare 4 punti (in soldoni, la differenza tra l’attuale ultimo posto in classifica e la zona play off), hanno minato le poche certezze di questo gruppo che, comunque continua a profondere sempre il massimo impegno.

Anche l’Enel, che arriva al PalaDelMauro rinfrancata dalla prima vittoria in Eurocup nel derby contro Reggio Emilia, ha l’infermeria abbastanza piena: sono in dubbio i due play, Reynolds e Cournooh e l’ex Adrian Banks (miglior marcatore dei suoi con 16.6 punti di media). Le squadre di coach Bucchi sono comunque strutturate per avere una buona solidità di base, nonostante le assenze: Alex Harris (capocannoniere del campionato greco nella passata stagione), Kenny Kadji (campione d’Italia con Sassari ed attuale miglior rimbalzista del campionato) e Durand Scott (11.6 punti e 3.4 rimbalzi).