Home Territorio Viabilità e Banda Ultra larga per l’Alta Irpinia, arrivano i fondi

Viabilità e Banda Ultra larga per l’Alta Irpinia, arrivano i fondi

Il Progetto Pilota per l’Alta Irpinia punta su importanti infrastrutture per favorire le comunicazioni su strada e via Web. Queste serviranno a collegare il contesto rurale delle Valli del Calore, dell’Ofanto e del Sele tra di loro e con il mondo produttivo irpino. I 25 comuni che ne fanno parte beneficeranno a breve dei 150mila euro destinati al piano per la mobilità dell’Area Vasta, progetto finalizzato all’adeguamento della rete stradale e al potenziamento del trasporto pubblico locale al servizio dell’Alta Irpinia. In particolare ci sara’ il rifacimento dell’arterie che collegano Monteverde con Lacedonia e Bisaccia e Monteverde con la S.S.Ofantina. Riguardo all’installazione della banda larga ed ultra larga, ne beneficeranno in primis le aree industriali, le strutture pubbliche quali scuole, ospedali, siti turistici e culturali ma anche i privati. L’obiettivo è portare la banda a 30 Mbs per tutti e a 100 Mbs per le aziende. Ciò rientra nel programma che il Dipartimento delle Telecomunicazioni ha costituito per far emergere le “aree bianche”, siti di scarsa attrazione industriale e commerciale. Tale programma e’partito per ora in sei regioni (Abruzzo, Molise, Emilia Romagna, Lombardia, Toscana e Veneto), ma dovrà espandersi a tutta la penisola in quanto interessa 7300 comuni su ottomila e 13 milioni di cittadini. La Campania il 29 luglio scorso ha concluso un accordo con il Ministero dello Sviluppo Economico che prevede la copertura di almeno il 70% delle unità abitative con connessioni oltre i 100 Mbps e del 30% con connessioni a 30 Mbps. Lo stanziamento per la Campania + di complessivi 177,7 milioni di euro, di cui 22,4 Fondo Nazionale Sviluppo e Coesione e 155,3 di fondi europei FESR e FEARS gestiti dalle Regioni.