Home Italia & Esteri Usa,Trump si prepara a rispondere a Pyongyang

    Usa,Trump si prepara a rispondere a Pyongyang

    Gli Usa si stanno preparando a rispondere alla Corea del Nord, testando la propria capacità di abbattere i loro missili. Secondo la Cnn, ci sarebbe l’ipotesi di sganciare due importanti test nelle acque giapponesi.

    Sempre che non si tratti di pre-tattica o mezzi bluff, come l’annuncio dell’invio di una ‘American armada’ davanti alle coste della Corea del Nord: quando la Casa Bianca lo annunciò la scorsa settimana, ha rivelato il New York Times (Nyt), la portaerei Carl Vinson e altre 4 navi da guerra stavano navigando in direzione opposta, per partecipare a un’esercitazione con la marina australiana nell’Oceano Indiano, a 3.500 miglia di distanza. Ma la Vinson arriverà in zona solo la prossima settimana, come ha ammesso il Pentagono, creando non poco imbarazzo alla Casa Bianca, che si è giustificata affermando di aver fatto affidamento proprio sul ministero della Difesa.

    adv

    Intanto dopo la Corea del Sud, gli Usa rassicurano anche il Giappone di fronte alla minaccia nordcoreana e cercano di coinvolgere la Cina per stringere Pyongyang in una morsa diplomatica ed economica che ha come alternativa solo l’opzione militare.

    Il messaggio americano è chiaro, a dirlo è il portavoce dell’amministrazione Trump, il suo vice Mike Pence, sbarcato ieri a Tokyo per la seconda tappa del suo viaggio asiatico che lo porterà anche in Indonesia e in Australia. «Siamo con il popolo giapponese al 100% in questi tempi difficili», ha garantito Pence incontrando il premier Shinzo Abe, con cui ha condiviso la volontà di far fronte comune alla minaccia. «Il presidente Trump – ha dichiarato – è determinato a lavorare con il Giappone, la Corea del Sud e gli alleati nella regione, insieme alla Cina, per raggiungere una soluzione pacifica e la denuclearizzazione dell’intera penisola coreana. Non ci fermeremo finché non l’avremo ottenuta».

    Pechino ha già invitato la Corea del Nord alla moderazione ma per ora senza risultato. Pyongyang ha anzi tentato di lanciare un nuovo missile, anche se il test è fallito, e ha ribadito di voler continuare i suoi test missilistici addirittura «su base settimanale», pronta ad una «guerra a tutto campo» se gli Usa «saranno così spericolati da usare mezzi militari».

    adv